Con FOSS, lo stato indiano del Kerala risparmia $ 58 milioni ogni anno

In breve : lo stato indiano Kerala ha optato per alternative open source e ha permesso loro di risparmiare $ 58 milioni ogni anno in costi di licenza.

Lo stato indiano del Sud Kerala ha definito affettuosamente il proprio paese di Dio nelle notizie per una buona ragione. I nostri amici di FossBytes hanno riferito che l'adozione di una politica libera e open source ha comportato un risparmio annuale di crore di ₹ 300, ovvero $ 3 miliardi (circa US $ 58 milioni).

Il Kerala, il primo stato indiano al 100%, ha introdotto classi IT obbligatorie nelle scuole nell'anno 2003. Due anni dopo, l'adozione del software libero e open source è iniziata in fasi. Era un piano a lungo termine per avviare il software proprietario dal sistema educativo.

K. Anwar Sadath, direttore esecutivo del programma chool [email protected], ha affermato che il loro compito principale era la semplice suddivisione in classi di capitoli, tra cui la personalizzazione delle applicazioni, la formazione degli insegnanti e video tutorial. Ha inoltre aggiunto:

La versione proprietaria di questo software avrebbe comportato un costo minimo di Rs 150.000 per macchina in termini di costi di licenza. Quindi, il risparmio minimo in un anno (considerando 20.000 macchine) è il crore di Rs 300. Non è il risparmio che conta di più, ma il fatto che la licenza del software libero abiliti non solo gli insegnanti e gli studenti, ma anche il pubblico in generale, offre l'opportunità di copiare, distribuire e condividere i contenuti e usarli come desiderano.

Oggi i computer nelle scuole del Kerala eseguono Ubuntu Linux. Il software libero e Open Source come GNUKhata viene utilizzato per la contabilità e LibreOffice sostituisce MS Office.

Il Kerala non è solo. Lo stato vicino Tamil Nadu ha anche passare a Linux da Windows XP. L'Open Source sembra ottenere supporto ufficiale in India. Il governo centrale indiano sta anche lavorando a una politica di open source a livello nazionale nell'ambito del suo gigantesco programma Digital India.

L'adozione dell'open source è una tendenza crescente in tutto il mondo e le organizzazioni governative lo stanno usando per ridurre il costo delle licenze software proprietarie. Diverse città europee, organizzazioni governative, come la polizia lituana, i militari italiani ecc. Hanno optato per la soluzione Open Source e salvato milioni di persone.

La Bulgaria ha fatto un passo avanti rendendo l'open source obbligatorio per tutti i software utilizzati dal governo.

È incoraggiante vedere le organizzazioni del settore pubblico che adottano politiche open source. Sono certo che nei prossimi anni sentiremo più l'adozione di questo tipo di codice open source.

Raccomandato

Il nuovo lettore musicale Elisa di KDE: così vicino, eppure così lontano
2019
MPV Player: un riproduttore video minimalista per Linux
2019
Le migliori distribuzioni Linux basate su Fedora
2019