VSCodium: versione open source al 100% di Microsoft VS Code

Breve: VSCodium è un fork del popolare editor di codice Visual Studio di Microsoft. È identico al codice VS con la differenza più grande che, a differenza del VS Code, VSCodium non traccia i tuoi dati di utilizzo.

Microsoft Visual Studio Code è un eccellente editor non solo per gli sviluppatori web ma anche per altri programmatori. Grazie alle sue caratteristiche, è considerato uno dei migliori editor di codice open source.

Sì, è uno dei tanti prodotti open source di Microsoft. È possibile installare facilmente Visual Studio Code in Linux grazie ai binari pronti all'uso sotto forma di pacchetti DEB, RPM e Snap.

E c'è un problema che potrebbe non essere un problema per un utente normale ma significativo per un purista open source.

I binari pronti all'uso forniti da Microsoft non sono open source.

Confuso? Lasciatemi spiegare.

Il codice sorgente di VS Code è open source con licenza MIT. Puoi accedervi su GitHub. Tuttavia, i file di installazione creati da Microsoft contengono telemetria / tracciamento proprietari.

Questo monitoraggio raccoglie fondamentalmente i dati di utilizzo e li invia a Microsoft per "migliorare i loro prodotti e servizi". I rapporti di telemetria sono comuni con i prodotti software in questi giorni. Anche Ubuntu lo fa, ma con più trasparenza.

È possibile disabilitare la telemetria in VS Code ma si può fidarsi completamente di Microsoft? Se la risposta è no, allora quali sono le tue opzioni?

Puoi costruirlo dal codice sorgente e mantenere così tutto open source. Ma l'installazione dal codice sorgente non è sempre l'opzione più carina, specialmente nel mondo di oggi, quando siamo così abituati a disporre di binari.

Un'altra opzione è usare VSCodium!

VSCodium: 100% open source di Visual Studio Code

VSCodium è un fork del codice Visual Studio di Microsoft. L'unico scopo di questo progetto è fornire binari pronti all'uso senza il codice di telemetria di Microsoft.

Questo risolve il problema in cui si desidera utilizzare VS Code senza il codice proprietario di Microsoft, ma non si ha familiarità con la creazione dalla sorgente.

Poiché VSCodium è una forcella di VS Code, ha un aspetto e funziona esattamente come VS Code.

Ecco uno screenshot della prima serie di VS Code e VSCodium fianco a fianco in Ubuntu. Riesci a distinguere l'uno dall'altro?

Riesci a indovinare quale è VSCode e VSCodium?

Se non sei stato in grado di distinguere tra i due, guarda in basso.

Questo è Microsoft

Oltre a questo e al logo delle due applicazioni, non vi è altra differenza evidente.

VSCodium e VS Code nel menu GNOME

Installazione di VSCodium su Linux

Mentre VSCodium è disponibile in alcune distribuzioni come Parrot OS, dovrai aggiungere repository aggiuntivi in ​​altre distribuzioni Linux.

Nelle distribuzioni basate su Ubuntu e Debian, è possibile utilizzare i seguenti comandi per installare VSCodium.

Innanzitutto, aggiungi la chiave GPG del repository:

 wget -qO - //gitlab.com/paulcarroty/vscodium-deb-rpm-repo/raw/master/pub.gpg | sudo apt-key add - 

E quindi aggiungi il repository stesso:

 echo 'deb //gitlab.com/paulcarroty/vscodium-deb-rpm-repo/raw/repos/debs/ vscodium main' | sudo tee --append /etc/apt/sources.list.d/vscodium.list 

Ora aggiorna il tuo sistema e installa VSCodium:

 sudo apt update && sudo apt installa codium 

Puoi trovare le istruzioni di installazione per altre distribuzioni sulla sua pagina. Dovresti anche leggere le istruzioni sulla migrazione da VS Code a VSCodium.

Cosa ne pensi di VSCodium?

Personalmente, mi piace il concetto di VSCodium. Per usare il cliché, il progetto ha il cuore nel posto giusto. Penso che le distribuzioni Linux affidate all'open source possano persino iniziare a includerle nel loro repository ufficiale.

Cosa pensi? Vale la pena passare a VSCodium o preferiresti disattivare la telemetria e continuare a utilizzare VS Code?

E per favore, no "Io uso Vim" commenti: D

Raccomandato

Linux Kernel 4.12 È uscito! Queste sono le caratteristiche più importanti
2019
Come installare i temi delle icone in Linux Mint Cannella
2019
GeckoLinux Review: un openSUSE Spin senza problemi
2019