Rilasciato Tails OS 3.0! Ora utilizza Debian 9

Una delle più popolari distribuzioni Linux incentrate sulla privacy, Tails ha rilasciato la versione 3.0, basata su Debian 9. La versione arriva tre giorni prima del rilascio ufficiale di Debian 9.

Questa è la prima volta che una nuova versione di Tails viene rilasciata quasi contemporaneamente alla nuova versione di Debian su cui è basata. Debian 9 sarà ufficialmente rilasciato il 17 giugno 2017.

Secondo la dichiarazione di rilascio, Tails 3.0 è stato rilasciato prima di Debian 9 perché gli utenti potevano beneficiare delle modifiche in Debian in precedenza e di " rilevare e correggere i problemi nella nuova versione di Debian mentre è ancora in fase di sviluppo in modo che anche il nostro lavoro benefici di Debian in precedenza. "

La versione ha risolto così tanti problemi di sicurezza che hanno colpito Tails 2.12. Gli utenti sono invitati ad aggiornare a Tails 3.0 il prima possibile.

Tails 3.0 arriva con miglioramenti della sicurezza in profondità, un sacco di modifiche al desktop, importanti aggiornamenti del software e soprattutto una nuova esperienza di avvio e spegnimento.

Alcuni dei problemi noti registrati includono Tails Installer che rifiuta erroneamente alcune chiavette USB; mancato avvio di Tails su alcuni dispositivi con hardware grafico Intel; problemi di migrazione segnalati da coloro che vogliono migrare da Icedove a Thunderbird .

Nuove funzionalità in Tails 3.0

Alcune delle nuove importanti modifiche in Tails 3.0 sono le seguenti:

Nuova esperienza di avvio e chiusura:

C'è una riprogettazione completa dell'applicazione utilizzata per configurare Tails all'avvio. Tutte le opzioni sono ora disponibili in un'unica finestra, è possibile attivare le funzioni di accessibilità dall'inizio e visualizzare le impostazioni della lingua e della regione a beneficio del pubblico internazionale.

Anche l'esperienza di spegnimento ha visto alcuni cambiamenti. È più affidabile ora dato che ha avuto risultati imprevedibili in quanto si è schiantato su vari computer. Lo schermo è ora più discreto, totalmente nero e meno sospetto.

Un desktop lucido:

Tail 3.0 è passato al tema nero GNOME predefinito che lo rende più moderno e gli conferisce un aspetto discreto. Sono state aggiunte nuove funzionalità come la possibilità di estrarre file compressi senza l'aiuto di un'applicazione separata e la possibilità di rinominare più file contemporaneamente.

I popup di notifica sono stati riposizionati in altri per renderli più visibili. Le finestre di scelta rapida sono state aggiunte anche in altre per scoprire le scorciatoie da tastiera nelle applicazioni GNOME.

Supporto a 32 bit abbandonato:

Tails 3.0 funzionerà solo su computer a 64 bit. Diverse altre distribuzioni Linux hanno abbandonato il supporto a 32 bit e Tails è l'ultimo a far parte della lista. Nel comunicato stampa, "il calo del supporto hardware, anche per una piccola parte della nostra base di utenti, è sempre una decisione difficile da fare, ma essere a 64 bit ha solo importanti vantaggi in termini di sicurezza e affidabilità".

Aggiornamenti e modifiche:

L'icona del vassoio Pidgin è stata rimossa dalla barra di navigazione superiore. È stato sostituito da notifiche popup. Icedove è stato rinominato Thunderbird. Questo cambio di nome è stato ereditato da Debian.

L'opzione di sola lettura, utilizzata raramente dagli utenti e che genera confusione e alcuni problemi imprevisti, viene rimossa. Vengono rimosse anche la casella di ricerca e la funzione di ricerca che sono state trovate nella barra degli indirizzi del browser non sicuro .

Scarica Tails 3.0

Istruzioni per l'installazione : è possibile ottenere le istruzioni di installazione da qui.

Aggiornamento : tutti gli utenti devono eseguire un aggiornamento manuale.

Scarica Tails 3.0

Raccomandato

10 consigli killer per velocizzare Ubuntu Linux
2019
Nascondi le cartelle e mostra i file nascosti in Ubuntu Linux
2019
TrueOS: una semplice distribuzione BSD per gli utenti desktop
2019