Shedbuilt GNU / Linux: un Distro didattico esclusivamente per schede ARM

Dall'introduzione di Raspberry PI, le schede ARM sono diventate molto popolari. Shedbuilt Linux è una distribuzione infantile focalizzata sui dispositivi ARm.

Che cos'è Shedbuilt GNU / Linux?

Shedbuilt GNU / Linux è comparso sul mio radar mentre ero su un BBS di tutte le cose. (Per quelli di voi che non hanno vissuto negli anni '80 e '90, i BBS erano la prima forma di social media e principalmente disponibili nel terminale.)

Shedbuilt è una semplice distribuzione Linux che è possibile installare su una delle 8 schede ARM supportate. Viene fornito con un semplice set di strumenti "che facilita l'apprendimento, la sperimentazione e la condivisione, sviluppando l'alfabetizzazione informatica degli utenti attraverso la progettazione, la creazione e l'amministrazione del sistema".

L'idea è che Shedbuilt è un ritorno agli albori dell'industria dei personal computer quando la stragrande maggioranza dei PC era di proprietà di hobbisti che insegnavano loro tutto sui loro sistemi. A differenza della maggior parte delle distribuzioni Linux, Shedbuilt incoraggia i nuovi utenti a creare i propri pacchetti per facilitare l'apprendimento.

Shedbuilt non è solo progettato per il lavoro. Supporta anche i giochi ScummVM, Doom, OpenXCom e RetroArch. Puoi anche impacchettare i tuoi giochi.

A differenza della maggior parte delle distribuzioni Linux con supporto ARM, Shedbuilt lo ha creato solo su ARM. Non è previsto il cross-compiling.

Il principale modo in cui Shedbuilt differisce dai primi giorni del PC è il costo. Nel passato, un hobbista avrebbe speso migliaia di dollari su un computer primitivo. La scheda ARM più economica supportata da Shedbuilt ti costerà $ 10 (senza spedizione). Anche se acquisti la scheda più costosa con tutti gli accessori necessari, probabilmente costa poco più di $ 100.

Incontra l'uomo dietro a Shedbuilt Linux

Ho contattato Auston Stewart, il creatore di Shedbuilt, per scoprire di più sul suo progetto, l'ispirazione che ci sta dietro e l'obiettivo che vuole raggiungere.

È FOSS : prima di parlare di Shedbuilt, vediamo prima come sei entrato in Linux?

Auston Stewart: in passato ero un ingegnere di Twitch Interactive, Twitch.tv e Apple, e sto conducendo laboratori di tecnologia e imprenditorialità per studenti delle scuole superiori locali.

Sono entrato in Linux nel 2000 dopo aver aggiornato il mio desktop Pentium II a Windows Millennium Edition. Come un orologio, ogni settimana Windows vomita la Blue Screen of Death, si corrompe e richiede una reinstallazione completa. La terza volta che ciò è successo, ho deciso di averne avuto abbastanza e ho iniziato a esplorare sistemi operativi alternativi.

Ho provato per la prima volta BeOS, che ho amato da un punto di vista architettonico, ma ho trovato il supporto della community mancante e spostato. Sono rimasto affascinato da ciò che avevo sentito di Linux e dal crescente movimento di software open source e ho deciso che sarei andato da quella parte, iniziando con una copia in scatola di Red Hat. La mia reazione iniziale è stata mista. Filosoficamente, era chiaro che Linux era per me, ma la linea di comando in stile UNIX era sconosciuta e il primo GNOME era rozzo, anche per gli standard di Windows.

Così, come molti altri, ho distro, prima a Mandrake, poi a Corel Linux e infine a Gentoo, il che mi ha permesso di mettere insieme l'ambiente esatto che volevo mentre imparavo utili capacità di amministrazione del sistema. Ora eseguo Solus Linux su tutte le mie macchine basate su Intel, ma Shedbuilt è molto ispirato dalla mia precedente esperienza con Gentoo.

È FOSS: qual è l'obiettivo di Shedbuilt GNU / Linux? Cosa ti ha ispirato a crearlo?

Auston Stewart: Shedbuilt è una risposta alle difficoltà dei genitori e dei mentori di oggi che incoraggiano i giovani a sviluppare relazioni ponderate, sane e produttive con la tecnologia informatica.

Ciò significa supportare dispositivi dotati di funzionalità complete, economici da acquistare e economici da sostituire per facilitare la sperimentazione e il bricolage indipendenti.

Ciò significa abbattere i blocchi stradali interposti tra la loro curiosità e una profonda comprensione di come funziona il sistema evitando i binari binari.

Ciò significa consentire a ciascuno di loro di realizzare e condividere miglioramenti alle app su cui fanno affidamento, anziché essere consumatori - e in definitiva vittime - di software proprietario e nominalmente "libero".

Per me, Shedbuilt è uno strumento per respingere la tendenza che abbiamo osservato per i dispositivi di calcolo ad alta capacità che diamo ai bambini per diventare conduttori per il consumo passivo di pubblicità, giochi cinici e servizi di social networking che sono progettati per la dipendenza piuttosto che realizzazione.

È FOSS: la maggior parte delle distrozioni si riferiscono a se stesse come Linux. Pensi che GNU sia ancora rilevante per il moderno Linux?

Auston Stewart: Penso che si debba considerare la questione della nomenclatura caso per caso. Spediamo GCC, glibc, binutils, gli strumenti di autoconf, bash, l'intero lotto. Shedbuilt è molto legato al progetto GNU e abbiamo scelto di riconoscerlo con il suffisso "GNU / Linux". Se dovessimo abbandonare GCC in favore di Clang, glibc in favore di musl e così via, gli strumenti del progetto GNU sarebbero diluiti all'interno di un sistema molto più eterogeneo e includere "GNU" nel marchio per il sistema operativo sarebbe semplicemente fuorviante.

È FOSS: attualmente, Shedbuilt supporta 8 diversi computer a scheda singola. Hai intenzione di aggiungere ulteriore supporto, come ad esempio Pine64?

Auston Stewart: il supporto per molti altri SBC è attualmente in corso e Pine64 ei suoi fratelli sono tra i prossimi. Abbiamo iniziato con gli SBC basati sui SOC di Allwinner Technologies perché hanno un supporto principale eccellente basato sulla community e con i loro chip H3 e H5, in particolare perché li avevo a portata di mano. Grazie alla generosità di donatori e produttori, ora disponiamo di una gamma molto più ampia di dispositivi di test, compresi quelli basati su SOC di Rockchip e Amlogic.

Ci piacerebbe supportare la famosa linea Raspberry Pi ma i chip di Broadcom sono piuttosto perversi, avviando dal loro processore video integrato utilizzando il firmware solo binario. I progressi ci dipenderanno dai vari progetti di reverse engineering in corso o una decisione di allentare la nostra posizione sulla presenza di blob binari.

A causa del particolare componente e delle scelte progettuali dei produttori, ogni pannello richiede attenzione individuale per garantire funzionalità e stabilità. Shedbuilt è attualmente gestito da me stesso e George Donev, entrambi a tempo parziale, quindi il nuovo supporto hardware può richiedere tempo, soprattutto quando siamo impegnati con gli aggiornamenti di pacchetti e strumenti.

È FOSS: hai idea di quante persone usano Shedbuilt?

Auston Stewart: Non creiamo intenzionalmente tracciamento nel sistema operativo stesso, quindi non posso fornire numeri complessi. Usando le visite alla pagina di download per il System 1 "Amano" come proxy, stimerei circa 350. Non si tratta di una cifra di adozione enorme in alcun modo, ma è un inizio significativo dato il limitato supporto hardware e software nella nostra versione di debutto.

System 2 'Blank', chiamato per il co-creatore di Zork Marc Blank, avrà un supporto più ampio e siamo fiduciosi che, pubblicando attraverso pubblicazioni come la tua e la nostra campagna, cresceremo quei numeri e costruiremo un comunità attiva.

È FOSS: Shedbuilt è ovviamente ispirato agli albori del personal computer. Quali computer possedevi da quella generazione e quale ti sarebbe piaciuto possedere?

Auston Stewart: Da bambino, ho trascorso molto tempo sulle macchine Apple [della mia scuola] e ho apprezzato quanto fossero accessibili e la centralità della programmazione per le loro operazioni. Non ho mai posseduto personalmente una Apple] [né alcuno degli altri, deliziosi microcomputer a 8 bit come il Commodore 64, ma in seguito ho progettato e realizzato il mio omaggio Apple I chiamato PINKY-8, che è documentato qui. Il primo computer che potevo chiamare il mio era un compatibile IBM 386SX-20 con un disco rigido da 40 MB, un lettore CD-ROM single-speed e un SoundBlaster Pro che riproduceva i toni FM di dulcet attraverso una coppia di altoparlanti Altec-Lansing. Era il mio orgoglio e la mia gioia, anche se poteva solo giocare a Doom alla risoluzione dello schermo del francobollo.

Ho un sacco di affetto e rispetto per il design del classico Macintosh e il suo software e ho sulla mia scrivania, sotto il mio laptop basato su Core i3, un Macintosh Centris 610 che ho completamente ripristinato e avviato regolarmente per giocare ai giochi della mia giovinezza e scrivo senza distrazioni.

È FOSS: come possono le persone contribuire a Shedbuilt, sia finanziariamente che tecnicamente?

Auston Stewart: Come ogni distribuzione Linux tradizionale, abbiamo sempre bisogno di persone per mantenere i pacchetti esistenti, creare un nuovo software e testare il nuovo hardware. A differenza di alcuni, accogliamo con favore contributi tecnici informali da parte della comunità. Ogni ultimo bit di codice e automazione è su GitHub e esaminiamo ogni problema e richiesta di pull.

In questa fase, come ho detto, sono solo io e George Donev e facciamo fatica a mantenere gli aggiornamenti del software aggiungendo il nuovo supporto hardware e migliorando le basi per le versioni future.

Se desideri portare avanti la missione di Shedbuilt per coinvolgere più giovani in software supportati dalla community, ti invito a raggiungerci a [email protected] Stiamo anche creando un'entità attorno a Shedbuilt che possa accettare donazioni quindi non vediamo l'ora di un annuncio futuro sul nostro sito.

Pensieri finali

Dopo aver letto su Shedbuilt, ho deciso di acquistare una delle schede ARM supportate e provarlo. Non vedo l'ora di saperne di più su ciò che rende Linux interessante.

Hai provato Shedbuilt GNU / Linux? Chi vorresti che FOSS intervistasse in futuro? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Se hai trovato questo articolo interessante, prenditi un minuto per condividerlo su social media, Hacker News o Reddit.

Raccomandato

4 migliori strumenti gratuiti e open source per l'elaborazione di immagini RAW in Linux
2019
NVIDIA termina il supporto per i sistemi operativi a 32 bit
2019
I migliori editor di testo per Linux Command Line
2019