Raspberry Pi ottiene il proprio App Store

Il famoso microcomputer Raspberry Pi da 25 dollari ha ora il suo app store. Si chiama Pi Store. È stato annunciato sul blog ufficiale di Raspberry Pi oggi. L'obiettivo dell'app store è " rendere più facile per gli sviluppatori di tutte le età condividere i loro giochi, applicazioni, strumenti ed esercitazioni con il resto della comunità ". Questo app store è la seconda novità dopo l'aggiornamento gratuito della RAM su Raspberry Pi.

Un app store per tutti:

Raspberry Pi, che è stato originariamente progettato per far imparare ai bambini la programmazione, incoraggia tutti a programmare e partecipare allo sviluppo di nuove app. Quindi non solo Pi Store aspira ad essere uno sportello unico per tutte le app che sarebbero necessarie agli utenti, ma vuole anche essere una community aperta in cui gli utenti possono caricare le loro app per la moderazione e il rilascio.

Cosa c'è nel brodo?

Al momento ci sono in totale 25 app di cui 23 sono app gratuite. Queste app includono alcuni popolari software Open Source come LibreOffice e un'esclusiva Iridium Rising di Raspberry Pi (un gioco di combattimento spaziale multiplayer 3D). Con una comunità fiorente e leale, Pi Store sarà presto animato da app, spero.

Perché concentrarsi così tanto sugli app store?

Sembra che sempre più produttori di sistemi operativi e hardware si concentrino sugli app store in questi giorni. ITunes di Apple non ha bisogno di istruzioni. Ubuntu ha il proprio Ubuntu Software Center. Windows ha lanciato il proprio app store con Windows 8. Anche Intel ha il suo app store. Perché tanto stress su app store ?? A mio parere, un app store offre agli utenti l'accesso a un'ampia varietà di applicazioni in un unico posto ed è facile da installare e utilizzare perché è stato rigorosamente testato e rilasciato per il particolare provider. Inoltre, anche il distributore (o il produttore) ne ricava profitti, ma soprattutto è un modo per far sentire agli utenti che stanno ottenendo alcuni "vantaggi" per l'utilizzo del particolare SO (o servizio).

Inoltre, Raspberry Pi deve essere in testa alla concorrenza. Con lo sviluppo di Parallella da $ 99 in super computer, deve offrire qualcosa in più ai suoi utenti. Un app store è solo un inizio. A mio parere, dovrebbero anche fornire un negozio dove si possono acquistare tutte le cose che sono necessarie per eseguire un Raspberry Pi.

Cosa pensi di Pi Store? O sei uno di quelli che pensa che Pi Store succhi nello stesso modo in cui Raspberry Pi succhia? Fateci sapere le vostre opinioni.

Raccomandato

Come usare i file RAR in Ubuntu Linux
2019
Vedi la cronologia chat modificata di Skype in Linux
2019
No scherzo! Microsoft ha aderito alla Linux Foundation
2019