Otter Browser porta speranza agli amanti dell'opera

Breve : una rapida recensione di Otter Browser e il motivo per cui porta gioia per i vecchi amanti dell'Opera.

La scena del browser web sembrava molto diversa nei primi anni 2000. C'erano due browser principali. Internet Explorer ha dominato lo spazio con una quota di mercato di quasi il 95%.

Una piccola parvenza di nome Mozilla ha rilasciato un browser chiamato Firefox che ha iniziato il lavoro apparentemente impossibile di portare via parte di quella quota di mercato. C'era un terzo browser che non era così diffuso, ma aveva comunque un enorme impatto sul browser moderno: Opera.

Pubblicato per la prima volta nell'aprile del 1995, Opera ha introdotto funzionalità che oggi diamo per scontate quali: schede, selezione rapida, blocco popup, sessioni browser ed eliminazione di dati privati.

Anche con tutte queste caratteristiche pionieristiche, Opera non ha mai raggiunto il numero tre in termini di quota di mercato. Nel febbraio del 2013, Opera ha annunciato che avrebbe abbandonato il proprio motore di layout di Presto per costruire un nuovo browser basato sul progetto Chromium di Google.

Questa decisione ha lasciato al freddo molti fan di Opera hard-core. Opera aveva un fascino tutto suo, ora è Chrome con un rivestimento leggermente diverso di vernice e funzioni migliorate, proprio come SlimJet o qualsiasi altro browser basato su Chrome.

Presentazione di Otter Browser

Lo sviluppatore polacco Emdek ha avviato il progetto Otter Browser "per ricreare i migliori aspetti della classica interfaccia utente di Opera (12.x) usando Qt5". Secondo le FAQ del progetto, Otter non sarà solo un clone di Opera 12. Come dice Emdek,

No, non tutto è nemmeno possibile o fattibile (come Unite, widget, ecc.), Alcuni di questi concetti hanno iniziato a mostrare la loro età o potrebbero semplicemente essere fatti meglio (ad esempio, più flessibile e allo stesso tempo più semplice da implementare e comprendere dal utente finale).

Secondo Emdek, progetta di rendere Otter un browser modulare. Ad esempio, sarai in grado di sostituire il gestore di bookmark con uno completamente diverso. Prevede anche di includere un client di posta elettronica. (Opera aveva un client di posta elettronica incorporato, ma lo trasformavano in un programma separato quando passavano alla base di codici di Chromium.) Il client di posta sarà un modulo che gli utenti possono scegliere di installare se lo desiderano o meno.

Emdek ha anche detto che vuole che Otter sia in grado di utilizzare altri backend oltre a QtWebKit. Spera di includere Blink e possibilmente Gecko.

Non proprio fatto

Il progetto Otter Browser ha ancora un bel po 'di lavoro da fare. Per darti un'idea di cosa hanno programmato gli sviluppatori, ecco una lista di cose da fare presa dalla pagina Github del progetto:

  • gestore di password
  • raggruppamento delle schede (modalità stacking e panorama)
  • supporto per miniature di schede incorporate nella barra delle schede
  • alimenta il lettore (come modulo)
  • aiutante per i gesti del mouse
  • Ottimizza l'interfaccia utente (dimensioni, margini e altri dettagli)

Le funzionalità future includono il supporto per le estensioni di Chrome, un modulo BitTorrent e altro ancora.

Istruzioni per l'installazione

Puoi installare Otter Browser sui tuoi sistemi basati su Ubuntu incollando questi comandi nel tuo terminale.

sudo add-apt-repository ppa:otter-browser/release sudo apt-get update sudo apt-get install otter-browser 

Se si dispone di un sistema basato su Arch, è possibile trovare il browser otter in Arch User Repositories .

Per tutti gli altri sistemi Linux o Windows, puoi scaricare i file di installazione dal link sottostante:

Scarica Otter Browser

Pensieri finali

Otter Browser ha molta strada da fare prima che possa eguagliare le caratteristiche di Opera 12 (dopotutto, sono solo sulla versione 0.9.10), ma hanno fatto un ottimo inizio. Mi piace l'idea di essere un browser modulare per mantenere il codice sottostante fresco. Ho solo esperienza con la scrittura di codice per il web, ma so che può essere un problema sostituire il codice senza influenzare il resto del progetto.

Mi piace anche l'idea di poter cambiare i motori di layout. Riesco a vederlo utile agli sviluppatori Web per testare i loro progetti per più browser.

Cosa pensi? Dove sei un fan del pre-Chromium Opera? Pensi che questa sia un'altra colossale perdita di tempo? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Raccomandato

Il nuovo lettore musicale Elisa di KDE: così vicino, eppure così lontano
2019
MPV Player: un riproduttore video minimalista per Linux
2019
Le migliori distribuzioni Linux basate su Fedora
2019