L'open source sta conquistando l'Europa!

Il comune di Mappano (Italia) nel quartiere o a Torino, ha deciso di utilizzare software libero e open source per la sua infrastruttura IT e servizi di eGovernement.

Se segui FOSS regolarmente, ti ricordi che all'inizio di quest'anno ci siamo pentiti che Monaco stesse voltando le spalle al software libero. Certo, Mappano non è Monaco. Si tratta di un municipio che conta circa 7000 abitanti e stabilito nel 2013 dalla riunione di diversi territori. Ciò che ha reso interessante questo caso è che, fino a poco tempo fa, Mappano era temporaneamente amministrato da un prefetto. Ed è solo nel mese di giugno 2017 che è stato eletto il primo comune di Mappano.

Quindi, questo è un raro caso in cui un'amministrazione pubblica abbia l'opportunità di avviare la propria infrastruttura IT da zero. Ed è stata una delle prime decisioni del consiglio di recente eletto di costruire la propria infrastruttura e i servizi di eGovernement basati su software libero e open source.

Qualcuno potrebbe vedere in quella notizia che la leadership della libera circolazione dei segni si è spostata verso il sud di Europa? Può essere. Forse no. Così ho deciso di indagare sull'adozione di software Open Source nelle pubbliche amministrazioni in tutta l'Unione europea.

Presentazione dell'Osservatorio e del Deposito Open Source

L'OSOR (Open Source Observatory and Repository) è un progetto lanciato dalla Commissione europea per lo scambio di informazioni, esperienze e migliori pratiche in merito alle soluzioni open source da utilizzare nelle pubbliche amministrazioni.

Era la mia fonte primaria di informazioni qui. Sfortunatamente, se l'OSOR fornisce molti dati qualitativi, non c'erano molti dati quantitativi disponibili. OSOR sta attualmente considerando di fornire dati sistematici e aggregati entro il 2018.

Così, oggi, ho dovuto ricorrere a delle euristiche sub-ottimali per cercare di ottenere le informazioni che stavo cercando. OSOR fornisce un feed di notizie con metadati associati. Così, ho sottoposto a scansione il loro sito Web per estrarre tutte le "notizie" con il tag "eGovernance" e ordinandole per paese. Qui puoi trovare il mio strumento di estrazione (veloce e sporco).

Usando Gnuplot (lo script è sul link Gist sopra), finisco per produrre quel grafico.

Cosa ci dice questo? Bene, quel grafico mostra le notizie pubblicate dall'OSOR per data e per paese. Inoltre, ho ordinato i paesi per popolazione (in ordine crescente). Ci si aspetta piuttosto che trovi lo stato membro "più grande" per attirare più attenzione nelle notizie pubblicate.

L'open source si fa strada nelle pubbliche amministrazioni europee

Tuttavia, secondo l'OSOR, i paesi citati più frequentemente per le pubblicazioni di eGovernment dal 2015 al 2017 sono, a partire dallo stato più spesso citato: Francia, Spagna, Germania, Regno Unito, Italia, Paesi Bassi, Svezia e Danimarca. A partire da ora, mi concentrerò in particolare su quegli 8 paesi.

Pubblicazioni di notizie di eGovernance su OSOR per paese per gli anni 2015-2017

Potresti aver notato alcuni paesi relativamente "piccoli" inseriti nei primi 8 paesi citati nelle notizie OSOR: Paesi Bassi, Svezia e Danimarca. Per dare qualche riferimento, la Spagna conta 46 milioni di abitanti, ovvero più del doppio della popolazione dei Paesi Bassi (17 milioni di abitanti).

Una tendenza confermata da altre fonti

Misurare il dinamismo di un paese in termini di adozione di software open source nella pubblica amministrazione contando le notizie pubblicate su un sito web è lontano dall'essere una prova scientifica di quel dinamismo. Se sei uno studente laureato o ricercatore forse questo sarebbe un argomento di interesse da scegliere! Tuttavia, data l'assenza di studi quantitativi, possiamo ancora chiederci se i dati ottenuti dalla scansione del sito Web di OSOR non siano stati di parte. Quindi, ho sottoposto il controllo incrociato ai dati confrontandoli con il numero di notizie trovate da Ricerca Google su un argomento simile.

I risultati sono per lo più coerenti, ad eccezione del Regno Unito (sovrarappresentato in OSOR rispetto a Ricerca Google) e dei Paesi Bassi (sottorappresentato in OSOR rispetto a Ricerca Google). Per il Regno Unito, una possibile spiegazione è che ho cercato solo la stringa esatta "Regno Unito" (e non "Regno Unito"). Inoltre, aggregare i risultati con "Gran Bretagna" o "Gran Bretagna", ad esempio, potrebbe aiutare a colmare il divario osservato.

Ad ogni modo, il grafico conferma una crescita continua del numero di notizie che parlano di software libero e amministrazione pubblica. Come minimo, questo può confermare che questa è una tendenza piuttosto che un interesse passeggero.

Le dimensioni fanno davvero la differenza?

Considerata questa tendenza, l'adozione open source nella pubblica amministrazione è una questione di dimensioni del paese? Ho già detto che non era questo il caso. Ma in aggiunta, paesi relativamente piccoli sembrano dinamici come i principali paesi dell'UE. In particolare, la Spagna (46 milioni di abitanti) appare qui dinamica rispetto a quella della Francia (67 milioni di abitanti) o della Germania (80 milioni di abitanti).

Per quello che vale, ho preso gli stessi dati dalla Ricerca Google ma li ho regolati prima in base alla popolazione del paese, quindi in base al prodotto interno lordo. E ovviamente, i leader non sembrano più gli stessi.

Non cadrò nella trappola di trarre alcuna conclusione qui. Avrei certamente bisogno di dati più precisi e comparabili per questo. E se sai dove trovare questi dati, sicuramente mi piacerebbe sentirmi parlare nella sezione commenti qui sotto.

Ad ogni modo, ciò che possiamo sperare di vedere questi grafici è l'adozione delle tecnologie Open Source da parte delle pubbliche amministrazioni non è una questione di dimensioni o budget. Questa è una questione di volontà politica.

È una questione di volontà politica

Il governo spagnolo incoraggia le sue amministrazioni pubbliche a utilizzare software gratuito e open source dal 2007. E ha persino un account GitHub ufficiale: //github.com/ctt-gob-es

E questo non è certamente l'unico governo che vedrai lì: //government.github.com/community/

Coincidenza o no, ancora nel 2007, è stato pubblicato il piano "The Netherlands in Open Connection" per incoraggiare l'uso di specifiche aperte e software open source nel settore pubblico e semi-pubblico. Questo impegno iniziale verso le soluzioni open source non è certamente estraneo alla dinamica che possiamo vedere oggi.

E se vuoi saperne di più su iniziative simili che sono state prese da altre amministrazioni pubbliche leader in Europa, ti incoraggio a dare un'occhiata all'Open Source Observatory Annual Report 2016 ea leggere questa grande presentazione di Gijs Hillenius scritta per il FOSDEM 2017.

Infine, parlando per un paese che conosco un po 'meglio, anche la Francia è certamente attiva, e in effetti è il paese più citato nelle notizie di OSOR su eGovenment. Speriamo che sarà ancora più attivo in futuro quando vedremo gli effetti completi del Circulaire Ayrault che è stato adottato nel 2012. E possiamo aspettarci che Mounir Mahjoubi, il Segretario di Stato francese responsabile degli affari digitali, e tutto il nuovo Il governo francese rafforzerà il loro impegno verso soluzioni open source. Questo, tuttavia, solo il futuro ci dirà.

Ma, e il tuo governo e le tue istituzioni pubbliche? Non importa dove vivi, in Europa o altrove nel mondo, probabilmente ci sono iniziative per facilitare l'adozione di software open source nelle tue pubbliche amministrazioni. È nostro dovere incoraggiare quelle iniziative quando esistono. E il primo passo per incoraggiare queste iniziative è raccontarle.

Quindi, se hai un blog, perché non pubblicare su questo? Oppure, semplicemente, usa la sezione commenti qui sotto per condividere la tua esperienza e le tue speranze con le amministrazioni digitali e l'adozione di FOSS.

Raccomandato

Le 20 principali estensioni GNOME che dovresti usare in questo momento
2019
Ecco $ 5 di Linux Mini PC per Internet of Things
2019
La guida completa per l'utilizzo di ffmpeg in Linux
2019