Rilascio di Mageia 6: caratteristiche e installazione

Breve: forcella Mandriva Mageia ha una nuova versione dopo oltre 2 anni. Scopriamo le nuove funzionalità di Mageia 6.

Il progetto guidato dalla comunità Mageia 6 è finalmente arrivato, disponibile per il download dopo una lunga attesa di oltre 2 anni, ma vale la pena aspettare. Mageia 6 viene fornito con GRUB2 come bootloader predefinito e KDE Plasma 5 sta sostituendo KDE SC4 dalla versione precedente. La distribuzione supporta più di 25 ambienti desktop con un nuovo tema di icone per Control Center e un nuovo strumento GUI per la gestione dei pacchetti.

Per chi non lo sapesse, Mageia è un fork della famosa distribuzione Linux Mandriva. Mandriva era noto per la sua facilità di installazione, ma dopo quasi 20 anni di attività è andato giù nel 2011 e alcuni degli sviluppatori che lavoravano su Mandriva si sono raggruppati per forgiare Mandriva in Mageia. Un altro gruppo di sviluppatori Mandriva ha creato OpenMandriva.

Basta parlare del passato di Mageia. Diamo un'occhiata ad alcune delle nuove funzionalità fornite con Mageia 6.

Nuove funzionalità in Mageia 6

Alcune delle principali nuove funzionalità di Mageia 6 sono le seguenti:

  • Mageia 6 è dotato di un nuovo gestore pacchetti DNF che sostituisce urpmi, che supporta la segnalazione avanzata dei problemi, il rilevamento delle dipendenze deboli e informazioni dettagliate sulle transazioni. Per l'utilizzo di DNF, è disponibile uno strumento GUI denominato dnfdragora che offre interfacce per ambienti desktop basati su QT e GTK +. Aiuta anche nella gestione del pacchetto attraverso una sessione SSH. Mageia 6 offre software gratuito e open source di terze parti tramite Fedora COPR e openSUSE Build Service. Il supporto per AppStream consente a GNOME di migliorare l'esperienza durante la ricerca e la gestione delle applicazioni.
  • Mageia 6 è basato su Linux Kernel 4.9.35, systemd 230 e Wayland 1.11.0. Linux Kernel 4.9 è una versione a lungo termine con supporto fino a gennaio 2019.
  • La versione Mageia 6 include driver proprietari NVIDIA nella sezione media non liberi per prestazioni migliori, driver video gratuiti per scheda grafica AMD, GPU AMD per schede più recenti e Radeon per schede grafiche meno recenti.
  • Mageia 6 viene fornito con KDE Plasma 5.8 che è l'attuale versione LTS e sostituisce il precedente desktop KDE 4. KDE 4 è diventato obsoleto e KDE Plasma 5.8 è in aderenza alle applicazioni KDE 16.12 e KDE Frameworks 5.32.
  • L'elenco degli ambienti desktop supportati in Mageia 6 include Plasma, GNOME, LXDE, Xfce, Mate, Cannella e IceWM.
  • GRUB2 come bootloader predefinito per Mageia 6 che sostituisce GRUB legacy. GRUB2 consente di abilitare / disabilitare os-prober che a volte può richiedere del tempo per rilevare i sistemi operativi già installati.

    Su macchine non UEFI, il programma di installazione creerà una partizione di avvio BIOS separata se l'unità di avvio necessita di tabella di partizione GUID.

  • Insieme al Classic Installer che include GNOME a 32/64 bit e DE Plasma, la versione include anche la versione Xfce 32/64 bit per coloro che preferiscono una distribuzione leggera. Il programma di installazione classico supporta la maggior parte degli ambienti desktop e alcuni driver proprietari che è possibile disabilitare al momento dell'installazione.
  • Le applicazioni predefinite includono LibreOffice 5.3.4.2 per i lavori d'ufficio, Firefox 52.2.0 per la navigazione web, Thunderbird 52.2.1 come client di posta elettronica e Chromium 57.
  • Include anche strumenti come Blender per la modellazione 3D, RenderDoc per il debugging della grafica, il framework Panda3D per sviluppare giochi, Perl, Python, Ruby e Rust.
  • Insieme con le caratteristiche di cui sopra, Mageia 6 è dotato di maggiore stabilità, è più lucido e contiene una nuova gamma di supporti di installazione.

Puoi trovare la nota di rilascio completa qui. E se sei un fan sfegatato di Mageia, puoi mettere gli adesivi Mageia sul tuo laptop:

Scarica e usa Mageia 6

Se vuoi provare a installare Mageia 6, puoi prendere una copia ISO dalla sua pagina di download ufficiale:

Scarica Mageia 6

Se stai già eseguendo Mageia 5, l'applet Notifiche sull'aggiornamento di Mageia ti informerà dell'ultima versione che ti offre un'opzione per l'aggiornamento. Se si desidera eseguire manualmente l'aggiornamento all'ultima versione tramite la riga di comando, aprire un terminale e digitare il seguente comando (da eseguire con i privilegi di root):

mgaapplet-upgrade-helper --new_distro_version=6 

Prova Mageia 6 nella macchina virtuale

Se non si utilizza Mageia ma si desidera provare Mageia 6 senza perdere il sistema operativo corrente, è possibile installarlo in una macchina virtuale.

In primo luogo, è necessario ottenere l'ISO Mageia 6. Quindi, scarica Oracle VirtualBox:

VirtualBox

Mageia 6 richiede un minimo di 512 MB di RAM, ma si consigliano 2 GB. Un'installazione minima richiederebbe 5 GB di spazio di archiviazione che può arrivare a 20 GB per una configurazione casuale. È supportato qualsiasi processore Intel, AMD o VIA. Vediamo come è possibile installare Mageia 6 in Oracle VirtualBox.

Vediamo come è possibile installare Mageia 6 in Oracle VirtualBox.

Apri VirtualBox, fai clic su Nuovo per creare una nuova istanza, specifica la RAM che desideri allocare. Al prossimo passo, assegna lo spazio sul disco rigido che vuoi dare a Mageia 6. Ciò creerà l'istanza VirtualBox, la avvierà e ti chiederà di selezionare il

Nel passaggio successivo, assegna lo spazio sul disco rigido che vuoi dare a Mageia 6. Questo creerà l'istanza VirtualBox, la avvierà e ti chiederà di selezionare il disco di avvio. Passare a ISO che hai scaricato e fare clic su Start.

Il tuo VirtualBox si avvierà con Mageia 6. Seleziona Installa Mageia 6 e la tua lingua preferita nella schermata successiva.

Mageia 6 Schermata di installazione

Se hai scaricato il classico programma di installazione ISO, contiene tutti i driver liberi e proprietari necessari. Nella schermata successiva, ti chiederà se vuoi andare con l'installazione di firmware non libero.

La schermata successiva chiede le tue preferenze se vuoi andare con Plasma, KDE o Custom Desktop Environment.

Mageia 6 Preferenze dell'ambiente desktop

Fare clic su "Avanti" inizierà l'installazione. Una volta completata l'installazione, la schermata Gestione utenti richiede la password di root e le credenziali di accesso per un nuovo utente. La schermata successiva richiede il monitor che si desidera utilizzare e le opzioni di configurazione per il sistema, l'hardware, la rete e Internet e la sicurezza.

Al termine, Bootloader verrà installato. Fare clic su Avanti e il programma di installazione chiederà se si desidera impostare il supporto online. Fare clic su Sì se si dispone di una connessione Internet funzionante. L'ultimo passo è riavviare il sistema e vedrai la schermata di avvio come di seguito:

Una volta avviato il sistema, inserisci le credenziali di accesso e la schermata di accesso sarà simile a questa.

Mageia 6 Desktop

Complimenti, hai installato con successo Mageia 6 in VirtualBox.

È possibile installarlo sul lato Windows 10 con lo stesso processo, ma è necessario suddividere il disco rigido di conseguenza.

Mageia 6 è una di queste distribuzioni Linux che è abbastanza potente con molte caratteristiche e temi iconici. Lo sto usando in una VirtualBox da meno di una settimana e già lo adoro!

Quali sono le tue opinioni, hai intenzione di dare a Mageia 6 una prova? Fateci sapere nei commenti. Inoltre, se stai riscontrando problemi durante l'installazione, siamo qui per aiutarti.

Raccomandato

10 consigli killer per velocizzare Ubuntu Linux
2019
Nascondi le cartelle e mostra i file nascosti in Ubuntu Linux
2019
TrueOS: una semplice distribuzione BSD per gli utenti desktop
2019