Il webOS basato su Linux di LG diventa open source, ancora!

Breve: uno dei primi sistemi operativi mobili, Palm OS è ancora vivo sotto forma di webOS. L'attuale proprietario LG lo sta rendendo open source, ancora una volta.

Un SO ha tanti nomi (e proprietari)

webOS è stato trasformato da Open webOS, HP webOS, Palm webOS e LG webOS. È stato originariamente sviluppato da Palm per il suo Personal Digital Assistant. Nel 2010, HP ha acquistato Palm e così ha acquisito Palm webOS, ma pochi anni dopo, HP lo ha venduto a LG Electronics perché li usasse sulle loro smart TV abilitate al web che sostituivano la sua piattaforma NetCast.

Oggi LG ha ampliato l'uso del webOS dalle smart TV ai dispositivi IoT. E per espandere ulteriormente la sua portata e attirare gli sviluppatori, LG ha lanciato una versione open source di webOS chiamata webOS OSE (edizione open source). E così webOS torna ad essere open source.

Open Source ancora una volta

Ho detto di nuovo? Sì, perché nel 2012 HP aveva aperto questo sistema operativo.

Il sistema operativo slick e user-friendly che HP usava per competere con le piattaforme Android e iOS era considerato da alcuni in quel momento come alternativa ad Android per Tablet. Tuttavia, non sono riusciti a trovare un mercato pronto e sono stati interrotti bruscamente e successivamente venduti a LG con LG che ha ottenuto l'accesso illimitato a tutto il codice sorgente e alla documentazione di WebOS.

webOS Open Source Edition è una piattaforma software con funzionalità innovative che possono essere applicate a diversi tipi di prodotti di visualizzazione per elettrodomestici e dispositivi mobili. Ora è aperto agli sviluppatori web per progettare app e servizi per l'OSE webOS.

La versione iniziale può portare webOS OSE a Raspberry Pi 3 e quindi renderla un'opzione redditizia per i progetti IoT. Questo verrà esteso anche ad altri tipi di dispositivi.

Altre cose open source

Enact è utilizzato come framework di app Web per WebOS Open Source Edition. Enact, che è anche Open Source è costruito sulla libreria UI di React. È stato ottimizzato per webOS e facilita lo sviluppo di app, oltre a fornire prestazioni affidabili per le app nonostante la complessità e le dimensioni.

L'architettura OSOS webOS consiste in un set di livelli che include applicazioni, manager e servizi principali, framework applicativo, BSP / Kernel e componenti di base. Controlla questo per trovare un dettaglio dell'architettura open source WebOS.

Secondo LG Electronics CTO, "webOS ha fatto molta strada da allora ed è ora una piattaforma matura e stabile pronta a superare i televisori per unirsi al gruppo di sistemi operativi esclusivi che sono stati commercializzati con successo a un tale livello di massa. Passando da un ambiente basato su app a uno basato sul Web, crediamo che il vero potenziale di WebOS debba ancora essere visto. "

Cosa ne pensi di questo ultimo sviluppo dal webOS di LG che va in Open Source? Condividi i tuoi pensieri con noi nella sezione commenti qui sotto.

Raccomandato

MidnightBSD Hits 1.0! Acquista Novità
2019
OS fucsia: cosa devi sapere
2019
Fedora 24 è stata rilasciata!
2019