Il nuovo lettore musicale Elisa di KDE: così vicino, eppure così lontano

Con l'avvento dei servizi di streaming che offrono un facile accesso ai media, possedere la tua musica e i tuoi film è ai minimi storici. Nel mio caso, non è stato fino a poco tempo fa che ho iniziato a ricordare di nuovo i file musicali locali una volta iniziato a preoccuparmi maggiormente della qualità della musica che stavo ascoltando.

Nell'ultimo anno, ho cresciuto con orgoglio la mia collezione di musica digitale al massimo storico. L'unico problema è che il mondo FOSS mi ha lasciato carente quando si tratta di riproduzione musicale. Clementine sta iniziando a sentirsi obsoleto e goffo, Lollypop stava bene quando stavo usando GNOME, ma non sembra abbastanza a suo agio sul mio attuale desktop al plasma, e Amarok è stato per me un no-go per anni. Ma, a partire dalla scorsa settimana, tutto sta per cambiare.

Incontra Elisa, un nuovo lettore musicale di KDE

Ho visto i miei occhi su diversi progetti FOSS, e uno dei quali sono più entusiasta di Elisa: un'applicazione basata su Qt progettata dal team di KDE che ha un bell'aspetto nel desktop Plasma ma è progettata per essere utilizzata in qualsiasi DE. Uso Elisa dal giorno in cui è uscito il 12 aprile, ma esita ancora a chiamarlo una recensione poiché non è proprio il tempo di incappare in moltissimi bug o di dare a Elisa un giro corretto intorno all'isolato. Quindi ecco il mio quello che sto chiamando un PREVIEW del debutto 0.1 di Elisa. (La prima immagine qui sotto è estratta dalla pagina Web Elisa, mentre tutte le altre immagini sono del mio desktop).

Guardare e sentire:

Per prima cosa, concentriamoci sull'estetica. Elisa è minimale, pulita, moderna e sembra più a suo agio in Plasma 5 di qualsiasi altra applicazione. Le icone sono tutte tratte dalle icone esistenti presenti in DE, i colori si adattano perfettamente al resto del mio sistema operativo e la configurazione è intuitiva e facile da capire. Il design di esso urla semplicità e sembra davvero facile da usare e non intimidatorio sin da subito.

Hai le categorie Now Playing, Album, Artists e Tracks sul lato sinistro, il contenuto di quelle categorie nel mezzo e la playlist corrente sul lato destro. L'unica volta che questa è un'eccezione è se ti trovi nella categoria Now Playing. In questo caso, il lato destro sembra mostrare quale sarebbe la copertina dell'album, anche se non riesco a convincere Elisa a inserire l'arte dell'album, non importa quello che cerco.

La parte superiore dell'applicazione mostra le potenziali copertine degli album della traccia che si sta ascoltando e visualizza l'immagine sfocata di quell'album sul banner superiore. In questa sezione "banner", c'è un piccolo pulsante del menu stile hamburger nella sezione in alto a destra dell'applicazione. Qui è dove è possibile accedere alle opzioni di impostazioni sparse delle applicazioni. I pulsanti di riproduzione e la timeline della traccia sono posizionati orizzontalmente tra questa sezione superiore del banner e i pannelli appena sotto di essa. I pulsanti multimediali funzionano come previsto e si adattano perfettamente al resto dell'applicazione mentre il lavaggio funziona come previsto. Anche se non riesci a fare clic sulla sequenza temporale per passare a una sezione specifica, puoi comunque utilizzare i pulsanti multimediali o trascinare manualmente l'indicatore avanti e indietro per trovare un punto specifico in una canzone.

Complessivamente, dall'alto verso il basso, Elisa interpreta un senso di semplicità e semplicità senza sembrare noioso. È pulito, divertente, dall'aspetto professionale, e tutto è dove ti aspetteresti. Per quanto riguarda l'aspetto grafico, Elisa ottiene un punteggio quasi perfetto da parte mia.

Insieme di funzioni:

È qui che penso che Elisa cominci a perdere punti brownie nel mio libro. A partire da ora, puoi salvare playlist, caricare playlist già salvate e modificare la tua coda corrente dal pannello delle playlist di destra che ho menzionato un momento fa. In questo senso, controllare la riproduzione musicale è facile come diventa. E anche se queste caratteristiche della coda sono semplici e raffinate, per quanto riguarda le caratteristiche, si tratta di tutte le offerte Elisa.

La parte peggiore per me è solo la navigazione verso la canzone particolare che sto cercando. Di solito cerco la mia selezione musicale per artista, quindi scelgo l'album che voglio ascoltare una volta trovato l'artista, e infine, scelgo le canzoni che voglio ascoltare una volta trovato l'album giusto. Per me, questo è il modo più semplice e intuitivo per filtrare tra le mie migliaia di canzoni per trovare le canzoni che sto cercando.

Il problema con Elisa è che non sembra offrire ancora la possibilità di ordinare gli artisti in ordine alfabetico. Ordina gli album e le tracce in ordine alfabetico, ma sembra ordinare gli artisti in base all'ordine di elencazione delle canzoni. E poiché la maggior parte della mia musica è chiamata con il numero della traccia prima del titolo di ogni canzone, gli artisti non hanno un ordine significativo.

In effetti, l'unica cosa che è in ordine significativo è la categoria Album, che è elencata correttamente in ordine alfabetico. Questa mancanza di capacità di ordinare gli artisti è l'unica vera caratteristica che manca a Elisa che mi impedisce di passare a tempo pieno. Sul lato positivo, puoi almeno utilizzare la funzione di ricerca integrata in Elisa per trovare le tracce che stai cercando, che, onestamente, è l'unica cosa che mi ha tenuto sano di mente in questi ultimi due giorni. Sono un ragazzo semplice con esigenze di musica semplice, ma a causa di questa semplice mancanza di classificazione, non è ancora pratico per me.

Le funzionalità di Elisa sono limitate alla funzionalità di ricerca appena citata, alla personalizzazione della playlist che ho menzionato prima, alla possibilità di aggiungere più librerie musicali e alla possibilità di personalizzare le scorciatoie da tastiera molto semplici, nessuna delle quali è utile per me (I sosterrebbe che nessuna delle scorciatoie da tastiera è ancora utile a nessuno). Quindi, oltre a quelle semplici funzionalità, l'unica cosa che Elisa fa davvero bene è l'unica cosa che ogni musicista dovrebbe fare: suona musica. Oh, e sembra impeccabile mentre lo fa.

Conclusione:

A partire da ora, Elisa non è nulla di cui scrivere a casa. Ma, mi aspetto che cambierà prima che dopo. Il team di KDE ha già fatto un lavoro fantastico per gettare le basi per un music player di grande successo. E uno il cui difetto più grande non è complicato, contorto, obsoleto e confuso dell'interfaccia utente. Qual è più di quanto possano dire i miei progetti preferiti!

Quindi, se sei disposto a sacrificare alcune delle funzionalità extra a cui sei abituato in applicazioni come Clementine, e non sei soddisfatto di personaggi come Lollypop - che siamo onesti, non c'è un vero motivo per NON essere soddisfatti con Lollypop a meno che tu non sia come me e vuoi che tutto sembri unificato, allora dovresti dare una possibilità a Elisa. Fa quello che dovrebbe fare, ha un futuro di sviluppo promettente, a differenza di molti altri progetti FOSS, e sembra incredibile per tutto il tempo.

Siccome attualmente eseguo KDE Neon, scaricare l'applicazione è semplice come eseguire sudo apt install elisa in Konsole, ma puoi controllare come scaricarlo da solo sul Wiki della community di KDE. A partire da ora, molto probabilmente dovrai compilare tu stesso l'applicazione a meno che tu non abbia accesso ad AUR o tu stia usando Neon come me. Mentre sei lì, puoi leggere di più sul futuro di Elisa, su come dovrebbe essere la timeline del rilascio e su quali aspetti il ​​team spera di implementare nelle versioni future.

Ulteriori informazioni su / Download Elisa

Se decidi di provarlo, o lo hai già fatto, facci sapere cosa ne pensi finora. È tutto il tempo e lo sforzo necessari per creare un nuovo lettore musicale? O sei soddisfatto delle offerte attuali?

Inoltre, sentitevi liberi di farmi sapere nella sezione commenti quale sia la vostra attuale configurazione musicale, nonché quali caratteristiche chiave avreste bisogno di vedere in Elisa per farvi prendere in considerazione il passaggio!

Raccomandato

Il framework AI Open Source di Facebook PyTorch è alla ricerca di Solid
2019
GalliumOS: la distribuzione Linux per i Chromebook
2019
Come chiudere le applicazioni in esecuzione nel telefono Ubuntu
2019