Come eseguire il root di Nexus 7 2013 su Ubuntu Linux

Quando ho comprato Nexus 7, la prima cosa che avevo in mente era installare Ubuntu su di esso. Ma per farlo, il Nexus 7 deve essere radicato per primo. In questo articolo, ti mostrerò come eseguire il root di Nexus 7 2013 su Ubuntu Linux .

Questo tutorial è stato eseguito con un Dell Inspiron con Ubuntu 13.10 e un Nexus 7 2013 con Android Kitkat . Ho seguito la procedura indicata nel forum per sviluppatori XDA, li sto presentando in un formato più umano con istruzioni chiare e schermate in modo che anche i principianti possano radicare il loro dispositivo Nexus 7.

Prima di procedere al root del Nexus 7 2013 in Linux, vediamo quali sono i prerequisiti.

Prerequisito per il root di Nexus 7 2013 in Linux:

  • Un computer con Linux (preferibilmente Ubuntu).
  • Nexus 7 2013 e un cavo USB.
  • Connessione internet.

Prima di procedere con il rooting, devo avvertirti che ciò violerà la garanzia del tuo dispositivo. Inoltre, se pasticci (cosa che non dovresti), non sono responsabile in alcun modo. Quando sei pronto a correre il rischio, vediamo come eseguire il root di Nexus 7 2013.

Passi per il root di Nexus 7 2013 in Linux:

1. Installa gli strumenti di sviluppo Android

Avrai bisogno di strumenti di sviluppo Android e fastboot per Android. Apri un terminale e usa i seguenti comandi per installarlo in Ubuntu:

sudo apt-get install android-tools-adb sudo apt-get install android-tools-fastboot 

2. Abilita l'opzione di debug USB su Nexus 7

Prima di connettere il tuo dispositivo Nexus 7, devi abilitare il debug USB su di esso. Vai a Impostazioni-> Informazioni sul tablet-> Numero build. Tocca il numero di build 7 volte. Questo abiliterà la modalità sviluppatore nella tua scheda. Puoi vedere Opzioni sviluppatore nel menu Impostazioni. Entra e abilita l'opzione Debug USB.

Se stai affrontando problemi, fai riferimento a questo tutorial screenshot per abilitare l'opzione di debug in Nexus 7 2013.

3. Sbloccare il bootloader

Questo passaggio è opzionale, ma se salti questo passaggio, tutti i dati del dispositivo verranno cancellati. Questo è il motivo per cui ti suggerisco di sbloccare il bootloader. Ho scritto i passaggi per sbloccare il bootloader Nexus 7 in Linux in dettaglio. Puoi seguire i passi lì.

4. Scarica il recupero TWRP e CF-Auto Root

TWRP (TeamWin Recovery Project) è uno strumento di ripristino personalizzato. Puoi scaricare l'immagine da questo link ufficiale. Vedrai diverse versioni dello strumento, scegli l'ultima da scaricare.

Scarica lo strumento di recupero TWRP per Nexus 7 2013.

CF-Auto root installa e abilita SuperSU sul dispositivo mantenendolo il più vicino possibile allo stock.

Scarica CF-Auto root tool.

5. Ripristino Flash TWRP

Se non lo hai già fatto, collega il tuo Nexus 7 2013 al computer tramite USB. Ora avvia il bootloader usando questo comando:

 adb reboot bootloader 

Vedrai che il tuo Nexus è stato riavviato nel bootloader e sembra il seguente:

Ti ricordi dove hai scaricato l'immagine TWRP? Presumo che tu conosca i comandi di base di Linux e puoi usare il seguente comando con il percorso del file appena scaricato:

 sudo fastboot flash recovery ~/Path-to-TWRP.img 

6. Passare alla modalità di ripristino

Dopo aver eseguito il flashing del recupero TWRP, dal bootloader, premere il pulsante volume su e giù per mescolare tra Avvio, Riavvio e Ripristino. Queste opzioni verranno visualizzate in caratteri enormi nella parte superiore del dispositivo. Premi il pulsante di accensione per confermare la selezione:

7. Confermare il rooting

Quando si accede alla modalità di ripristino TWRP, è possibile che venga visualizzata una schermata che richiede la password. Basta premere Annulla. Non c'è bisogno di alcuna password qui.

Nella schermata successiva, tra le diverse opzioni presentate, scegliere Riavvia .

Nel menu Riavvia, scegli Ripristino :

La schermata successiva ti chiederà se vuoi abilitare o meno root. Dal momento che hai seguito fino ad ora, significa che lo fai :) Conferma abilitando la root. Ahimè! Ho dimenticato di prendere screenshot di questo messaggio. Spero tu possa farcela senza.

8. Infine, radicalo

E qui arriva il passo finale. Se hai avuto successo finora, ora è il momento di radicare con SuperSU. Ricorda il file CF-Auto Root che abbiamo scaricato? Estrai il file zip e inserisci la directory estratta. Qui vedrai una directory di immagini che contiene un file immagine CF-Auto-Root-flo-razor-nexus7.img. Usa il seguente comando e puntalo verso la suddetta immagine:

 fastboot boot ~/Path-To-The-Image/CF-Auto-Root-flo-razor-nexus7.img 

Se tutto va bene, devi essere avviato normalmente in Nexus 7. Ti verrà chiesto di scaricare una SuperSU o qualcosa da Google Play Store. Questa è un'indicazione che sei stato rootato.

Nota: se si rovina da qualche parte, esplorare il recupero TWRP. Nel caso in cui si sia bloccati in "bootloop" dopo aver sbloccato il bootloader o aver effettuato il rooting del dispositivo e si vedono quattro palline rimbalzanti e non si è in grado di avviarsi nel dispositivo, tornare di nuovo alla modalità di ripristino. Prova le opzioni in Avanzate per ripristinare le impostazioni di fabbrica o come località di soggiorno persa Pulisci i dati e fai una pulizia completa. Riavvia ora e dovrebbe andare bene.

Spero che questa guida ti aiuti a fare il root di Nexus 7 2013 (Flo) su Ubuntu Linux, nonostante questi scarsi screenshot presi dalla fotocamera del mio telefono. Si noti che questo è stato scritto per la versione 2013 Nexus 7, se si desidera utilizzarlo su Nexus 7 2012 (cernia), scaricare l'immagine TWRP per la versione precedente. Il resto dei passi sarà lo stesso.

Se avete domande, suggerimenti, sentitevi liberi di premere il riquadro dei commenti.

Raccomandato

Lancio di Ubuntu per i telefoni
2019
Cosa succede se gli utenti di Linux hanno fatto film!
2019
Risolvi il problema di montaggio della partizione di Windows in Ubuntu Dual Boot
2019