Come recuperare file cancellati in Linux

Breve: questo articolo mostra come recuperare i file cancellati in Linux usando lo strumento da riga di comando Test Disk. È uno strumento facile da usare che quasi chiunque può utilizzare per recuperare i file persi in Ubuntu o in altre distribuzioni Linux.

Hai mai avuto quella sensazione orribile? Quello che ottieni quando ti accorgi di aver cancellato accidentalmente dei file e non è nemmeno nella spazzatura? Spesso è immediatamente preceduto dal diniego: so di averne un'altra copia da qualche parte.

Ma piuttosto che affrontare tutte le fasi del dolore, non ti preoccupare. E ricorda che non sei solo; prima o poi tutti lo fanno.

"Non ti preoccupare?" Ribattti, "Ho appena cancellato l'unica copia del mio curriculum!"

No davvero, non preoccuparti. Tutto ciò che è successo è che è stato cancellato da una lista. Finché non scrivi sul disco, esiste ancora assolutamente. Infatti, a seconda delle dimensioni del file e dello spazio libero sul disco rigido, i file eliminati possono persistere indefinitamente, anche se si scrive sull'unità.

"Sì, bene" tu dici: "Io starò tranquillo sapendo che il mio curriculum" esiste "in un certo senso astratto. Ma per quanto mi riguarda se non riesco ad aprirlo, modificarlo o stamparlo, non esiste in alcun senso pratico. Quello che sarebbe davvero di aiuto sarebbe un modo per cancellare i file. E uno che non richiede un laboratorio di informatica forense. "

Davvero, non preoccuparti: non hai bisogno di un laboratorio per recuperare i file cancellati. Inoltre, se riesci ad andare oltre usando una GUI primitiva, è davvero facile da fare! Ti mostrerò come utilizzare TestDisk per recuperare i file cancellati.

Come recuperare i file cancellati in Linux usando TestDisk

Permettetemi di presentare un esempio semplificato: ho preso una pen drive pulita, ho aggiunto alcuni file e ne ho cancellato uno. Ora, il mio sistema ha una funzione che cancellerà direttamente i file dal supporto rimovibile, bypassando del tutto il "cestino"; cioè se scelgo di "giusto" clicchi su un file e poi scelgo "cancella". Presenta ancora un avvertimento, ma un clic sul pulsante "Sì" e il file è sparito per sempre. O sembra essere.

Ma questa volta non ho avuto quella sensazione orribile. E no, non perché questo è uno scenario preparato. Sapevo che tutto quello che dovevo fare era aprire il tipo di terminale "testdisk" e premere "invio". Quando l'ho fatto per la prima volta ho avuto uno dei miei "momenti di Linux". Perché se non ce l'hai, e io non ... ti dice come ottenerlo! Basta digitare "sudo apt install testdisk" e inserire e lo avrete in circa 10 secondi.

Se preferisci i video, puoi guardare questo video dello stesso tutorial sul canale YouTube di FOSS:

Iscriviti al canale YouTube di FosS

Passo 1

È necessario installare prima lo strumento TestDisk. La maggior parte delle distribuzioni Linux hanno già questo strumento nel loro repository ufficiale. In Ubuntu e in altre distribuzioni Linux basate su Ubuntu come Linux Mint, SO elementare ecc., Puoi usare il comando seguente per installare TestDisk:

sudo apt install testdisk

Gli utenti di Arch Linux possono installarlo da AUR. Puoi scaricarlo per altre distribuzioni Linux dal link sottostante:

Scarica TestDisk

Anche se sto usando Ubuntu in questo tutorial, questo non significa che sia solo per recuperare i file cancellati in Ubuntu Linux. Le istruzioni qui presentate funzionano anche per altre distribuzioni.

Passo 2

Esegui TestDisk nel terminale utilizzando il comando seguente:

testdisk

Passaggio 3

Quando lo apri, vedrai qualcosa di simile a questo. Essere pazientare! L'interfaccia è in realtà semplice ma devi leggere attentamente il testo. Utilizzare i tasti freccia per navigare e "invio" per selezionare.

Seleziona "Crea un nuovo file di registro"

Le schermate con comandi aggiuntivi ti diranno di sì. Si noti inoltre che TestDisk 7.0 tende a evidenziare il prossimo passo ragionevole. È quasi sempre giusto, ma leggi lo schermo, dal momento che non può leggere la tua mente. In ogni caso, quando vuoi che ti permetta di creare un file di log, concedilo. Sta per tirarti fuori da un buco.

Passaggio 4

Ora, a questo punto, se sei fortunato, dovresti vedere il tuo disco. E puoi procedere agli ultimi passaggi. Ma supponiamo che tu non lo sia, che tu abbia, diciamo, una macchina multi-boot. In questo caso, le proprietà possono diventare sfocate e TestDisk ha bisogno della tua autorizzazione per aprirle. Vedrai qualcosa di simile a questo:

A volte potresti aver bisogno di diritti sudo

Seleziona "sudo" e inserisci la tua password. Premi "invio" e "invio" di nuovo nella schermata successiva per creare un altro file di registro.

Passaggio 5

Questa volta, Testdisk visualizza tutte le tue unità. Tasto freccia sull'unità in questione e premi invio.

Dovrai selezionare l'unità in cui stai cercando i file

Passaggio 6

Testdisk ha nuovamente selezionato l'impostazione corretta. Ciò ha senso poiché un dispositivo di archiviazione semplice viene raramente partizionato. Di nuovo premi invio:

Passaggio 7

E alla fine dobbiamo fare un po 'di pensiero da fare. Se leggi la prima schermata - e scommetto che non lo hai fatto - questo programma non è solo per recuperare file cancellati. È una potente utility per dischi. Ma se ricordiamo quello che stiamo cercando di fare la scelta è abbastanza ovvia: non stiamo cercando di riparare un disco, stiamo cercando di recuperare un file. Seleziona "Avanzate" e premi "invio".

Seleziona Avanzate

Passaggio 8

In fondo alla pagina scegli "Undelete" e preparati a vedere un fantasma!

Seleziona Undelete

Passaggio 9

TestDisk cercherà i file e produrrà una lista di file cancellati evidenziati in rosso. Freccia verso il basso e leggi attentamente le scelte in basso.

Passaggio 10

Ancora una volta, ricorda che Testdisk è uno strumento multifunzione. La maggior parte di queste opzioni riguarda gruppi di file; vogliamo solo il nostro dannato curriculum! Quindi colpisci "c".

Premi C per copiare e recuperare quindi il file eliminato

Come puoi vedere dal tabellone, abbiamo vinto 1-0. Dopo aver premuto "c" ci sono delle opzioni su dove potresti voler recuperare il file, ma per impostazione predefinita la tua cartella home. E ancora questa è generalmente la cosa migliore da fare. Navigare in Testdisk è un po 'complicato, mentre trascinare e rilasciare dopo il fatto è un gioco da ragazzi.

Alcuni suggerimenti su come recuperare i file cancellati in Linux usando TestDisk

Primo, se ti trovi da qualche parte che non vuoi essere, premi "q" per uscire. Questo non chiuderà il programma, invece, agirà come il pulsante "indietro" su un programma con un'interfaccia grafica completa, e ti rimetterà una pagina. E proprio come un pulsante "indietro" ripetuto finirà per ricondurci all'inizio.

In secondo luogo, come con qualsiasi cosa, minori sono le distrazioni, più è facile trovare ciò che stai cercando. In altre parole, scollegare fisicamente tutte le altre unità di archiviazione. In ambienti graficamente semplici la semplicità è tua amica.

Infine, TestDisk può anche aiutarti a recuperare i file che sono diventati inaccessibili per altri motivi. In effetti, questo è il motivo per cui ho iniziato a utilizzare il programma in primo luogo. Stavo cercando di salvare i file da un disco danneggiato che non poteva essere fatto per l'avvio. Normalmente si tratta semplicemente di rimuovere la suddetta unità senza collegarla ad un adattatore USB. Puoi quindi montarlo su un altro PC e copiare i file dove vuoi.

Ma cosa succede se l'unità è formattata in LVM? Questo è stato il mio problema perché un'unità LVM montata non assomiglia a un normale sistema operativo Linux. Nessuno dei soliti file appare, e la ricerca in giro semplicemente non aiuta. Questo, tra l'altro, è dovuto al fatto che la maggior parte dei file manager di Linux non è più in grado di leggere i file system ext.2.

Tuttavia, dopo alcune false partenze, sono stato in grado di trovare e salvare i file mancanti. Nota, comunque, che la sequenza di passaggi qui sarà un po 'diversa, potresti dover usare l'opzione "analizza" per Testdisk per dare un senso al disco e potresti dover cercare un po' per trovare la cartella "home" una volta fatto. Inoltre, i file che stai cercando non verranno visualizzati in rosso poiché non sono mai stati eliminati in primo luogo. Ma una volta che li trovi, la procedura di copia è fondamentalmente la stessa.

Con Testdisk e un po 'di fortuna, potresti non perdere mai più il tuo curriculum dato che puoi sempre recuperare i file cancellati in Linux .

Disclaimer: questo tutorial è una presentazione del lettore.

Sull'autore Dave Merritt: ho 59 anni, sono medico a tempo pieno e medico a tempo parziale . Sono stato un avido utente Linux per oltre dieci anni. In quel momento, non pretendo di aver fatto ogni possibile errore, solo la maggior parte di loro. Sono un grande fan del prog rock, avant jazz e JS Bach, e mi piace leggere Neal Stevenson e qualsiasi cosa abbia a che fare con i problemi fondamentali della fisica moderna.

Raccomandato

Il nuovo lettore musicale Elisa di KDE: così vicino, eppure così lontano
2019
MPV Player: un riproduttore video minimalista per Linux
2019
Le migliori distribuzioni Linux basate su Fedora
2019