Come installare e utilizzare FreeDOS su VirtualBox

Questa guida passo-passo mostra come installare FreeDOS su VirtualBox in Linux.

Installazione di FreeDOS su VirtualBox in Linux

Nel novembre del 2017, ho intervistato Jim Hall sulla storia del progetto FreeDOS. Oggi, vi dirò come installare e utilizzare FreeDOS. Nota: userò VirtualBox 5.2.14 su Solus.

Nota: ho usato Solus come sistema operativo host per questo tutorial perché è molto facile da configurare. Una cosa che dovresti tenere a mente è che il Software Center di Solus contiene due versioni di VirtualBox: virtualbox e virtualbox-current . Solus ti dà la possibilità di usare il kernel linux-lts e il kernel linux-corrente. virtualbox è modificato per linux-lts e virtualbox-current è per linux-current.

Passaggio 1: crea una nuova macchina virtuale

Una volta aperto VirtualBox, premere il pulsante "Nuovo" per creare una nuova macchina virtuale. Puoi chiamarlo come vuoi, io uso semplicemente "FreeDOS". È possibile utilizzare l'etichetta per specificare quale versione di FreeDOS si sta installando. È inoltre necessario selezionare il tipo e la versione del sistema operativo che verrà installato. Seleziona "Altro" e "DOS".

Passaggio 2: selezionare la dimensione della memoria

La prossima finestra di dialogo ti chiederà quanta memoria del computer host desideri rendere disponibile a FreeDOS. Il valore predefinito è 32 MB. Non cambiarlo Indietro nel giorno, questa sarebbe una quantità enorme di RAM per una macchina DOS. Se è necessario, è possibile aumentarlo in un secondo momento facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla macchina virtuale creata per FreeDOS e selezionando Impostazioni -> Sistema.

Passaggio 3: crea il disco rigido virtuale

Successivamente, ti verrà chiesto di creare un disco rigido virtuale in cui verranno salvati FreeDOS e i suoi file. Poiché non ne hai ancora creato uno, fai semplicemente clic su "Crea".

La prossima finestra di dialogo ti chiederà quale tipo di file del disco rigido vuoi utilizzare. Questo valore predefinito (immagine del disco VirtualBox) funziona bene. Fai clic su "Avanti".

La prossima domanda che incontrerai è come vuoi che il disco virtuale agisca. Vuoi che inizi piccolo e cresca gradualmente fino alla sua dimensione completa mentre crei file e programmi di installazione? Quindi scegliere assegnato in modo dinamico. Se preferisci che il disco rigido virtuale (vhd) venga creato a grandezza originale, scegli una dimensione fissa. L'allocazione dinamica è buona se non si prevede di utilizzare l'intero vhd o se non si dispone di molto spazio libero sul disco rigido. (Tieni presente che mentre la dimensione di un VHD con allocazione dinamica aumenta man mano che aggiungi i file, non si eliminerà quando rimuovi i file.) Preferisco allocare dinamicamente, ma puoi scegliere l'opzione più adatta alle tue esigenze e fare clic su "Avanti" .

Ora puoi scegliere la dimensione e la posizione del VHD. 500 MB dovrebbero avere molto spazio. Ricorda che la maggior parte dei programmi che userete saranno basati su testo, quindi abbastanza piccoli. Una volta apportate le modifiche, fai clic su Crea,

Passaggio 4: allegare il file .iso

Prima di continuare, è necessario scaricare il file .iso di FreeDOS. Dovrai scegliere l'installer "standard" del CDROM.

Una volta scaricato il file, torna a VirtualBox. Seleziona la tua macchina virtuale e apri le impostazioni. Puoi farlo facendo clic con il tasto destro sulla macchina virtuale e selezionando "Impostazioni" o evidenziando la macchina virtuale e facendo clic sul pulsante "Impostazioni".

Ora fai clic sulla scheda "Archiviazione". Sotto "Dispositivi di memorizzazione", seleziona l'icona del CD. (Dovrebbe dire "Vuoto" accanto ad esso.) Nel pannello "Attributi" sulla destra, fare clic sull'icona del CD e selezionare la posizione del file .iso appena scaricato.

Nota: in genere, dopo aver installato un sistema operativo su VirtualBox è possibile eliminare il file .iso originale. Non con FreeDOS. È necessario il file .iso se si desidera installare applicazioni tramite il gestore di pacchetti FreeDOS. In genere tengo il file iso allegato alla macchina virtuale nel caso in cui voglia installare qualcosa. Se lo fai, devi assicurarti di dire a FreeDOS che vuoi avviare dal disco fisso ogni volta che lo avvii, perché il suo valore predefinito è il CD / ISO allegato. Se ti dimentichi di collegare il .iso, non ti preoccupare. Puoi farlo selezionando "Dispositivi" nella parte superiore della finestra della macchina virtuale FreeDOS. I file .iso sono elencati in "Unità ottiche".

Passaggio 5: installare FreeDOS

Ora che abbiamo completato tutti i preparativi, installiamo FreeDOS.

Innanzitutto, devi essere a conoscenza di un bug nella versione più recente di VirtualBox. Se si avvia la macchina virtuale appena creata e si seleziona "Installa su disco rigido" quando viene visualizzata la schermata di benvenuto di FreeDOS, verrà visualizzata una massa di codice macchina senza fine e in movimento. Mi sono imbattuto recentemente in questo problema e riguarda sia le versioni Linux che Windows di VirtualBox. (Conosco la prima mano.)

Per aggirare questo, è necessario effettuare una semplice modifica. Quando vedi la schermata di benvenuto di FreeDOS, premi Tabulatore. (Assicurati che l'opzione "Installa su hard disk" sia selezionata.) Digita la parola raw dopo "fdboot.img" e premi Invio. Verrà quindi avviato il programma di installazione di FreeDOS.

La prima parte del programma di installazione gestirà la formattazione del disco virtuale. Una volta completata la formattazione, il programma di installazione si riavvierà. Quando viene nuovamente visualizzata la schermata di benvenuto di FreeDOS, dovrai inserire nuovamente il commento non elaborato utilizzato in precedenza.

Assicurati di selezionare "Sì" su tutte le domande nel programma di installazione. Una domanda importante che non ha una risposta "Sì" o "No" è: "Quali pacchetti FreeDOS vuoi installare ?. Le due opzioni sono "Pacchetti base" o "Installazione completa". I pacchetti base sono per coloro che desiderano un'esperienza DOS simile al MS-DOS originale. L'installazione completa include una serie di strumenti e utilità per migliorare il DOS.

Alla fine dell'installazione, ti verrà data la possibilità di riavviare o rimanere su DOS. Seleziona "riavvia".

Passaggio 6: installazione in rete

A differenza del DOS originale, FreeDOS può accedere a Internet. È possibile installare nuovi pacchetti e aggiornare quelli già installati. Per utilizzare la rete, è necessario installare diverse applicazioni in FreeDOS.

Innanzitutto, avvia la tua macchina virtuale FreeDOS appena creata. Nella schermata di selezione di FreeDOS, seleziona "Avvia da System harddrive".

Ora, per accedere al gestore di pacchetti FreeDOS, digitare fdimples . Puoi spostarti all'interno del gestore pacchetti con i tasti freccia e selezionare categorie o pacchetti con la barra spaziatrice. Dalla categoria "Rete", è necessario selezionare fdnet . Il Progetto FreeDOS raccomanda inoltre l'installazione di mtcp e wget . Premi "Tab" più volte fino a selezionare "OK" e premi "Invio". Una volta completata l'installazione, digita reboot e premi invio. Dopo il riavvio del sistema, avviare l'unità di sistema. Se l'installazione di rete è andata a buon fine, vedrai diversi nuovi messaggi sul terminale che elencano le tue informazioni di rete.

Nota

A volte l'impostazione predefinita di VirtualBox non funziona. Se ciò accade, chiudi la finestra di FreeDOS VirtualBox. Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla macchina virtuale dalla schermata principale di VirtualBox e seleziona "Impostazioni". L'impostazione di rete VirtualBox predefinita è "NAT". Passare a "Bridged Adapter" e riprovare a installare i pacchetti FreeDOS. Dovrebbe funzionare ora.

Passaggio 7: utilizzo di base di FreeDOS

Comandi dei Comuni

Ora che hai installato FreeDOS, diamo un'occhiata ad alcuni comandi di base. Se hai mai usato il prompt dei comandi su Windows, avrai familiarità con alcuni di questi comandi.

  • DIR : visualizza il contenuto della directory corrente
  • CD - cambia la directory in cui ti trovi attualmente
  • COPY OLD.TXT NEW.TXT - copia i file
  • TYPE TEST.TXT : visualizza il contenuto del file
  • DEL TEST.TXT : cancella il file
  • XCOPY DIR NEWDIR - copia la directory e tutto il suo contenuto
  • EDIT TEST.TXT : modifica di un file
  • MKDIR NEWDIR - crea una nuova directory
  • CLS : cancella lo schermo

È possibile trovare più comandi DOS di base sul Web o il pratico cheat sheet creato da Jim Hall.

Esecuzione di un programma

Il programma in esecuzione su FreeDos è abbastanza semplice. Quando si installa un'applicazione con il gestore di pacchetti fdimples, assicurarsi di annotare dove si trova il file .EXE dell'applicazione. Questo è mostrato nei dettagli dell'applicazione. Per eseguire l'applicazione, in genere è necessario accedere alla cartella dell'applicazione e digitare il nome dell'applicazione.

Ad esempio, FreeDOS ha un editor chiamato FED che è possibile installare. Dopo averlo installato, tutto ciò che devi fare è navigare in C:\FED e digitare FED .

A volte un programma, come Pico, è memorizzato nella cartella \bin . Questi programmi possono essere richiamati da qualsiasi cartella.

I giochi di solito hanno un programma .EXE o due che devi eseguire prima di poter giocare. Questi file di installazione di solito risolvono problemi audio, video o di controllo.

Se incontri dei problemi che questo tutorial non copre, non dimenticare di visitare la casa di FreeDOS. Hanno una wiki e molte altre opzioni di supporto.

Hai mai usato FreeDOS? Quali tutorial ti piacerebbe vedere in futuro? Per favore fateci sapere nei commenti qui sotto.

Se hai trovato questo articolo interessante, prenditi un minuto per condividerlo su social media, Hacker News o Reddit.

Raccomandato

CPod: un'app Podcast open source e multipiattaforma
2019
5 libri di Ubuntu gratuiti per principianti
2019
Come risolvere: No Unity, No Launcher, No Dash In Ubuntu Linux
2019