Come installare e rimuovere il software in Ubuntu

Breve : Questa guida dettagliata mostra vari modi per installare le applicazioni in Ubuntu Linux e mostra anche come rimuovere il software installato in Ubuntu .

Quando si passa a Linux, l'esperienza potrebbe essere travolgente all'inizio. Anche le cose basilari come installare applicazioni in Ubuntu potrebbero sembrare confuse.

Non ti preoccupare Linux offre così tanti modi per fare lo stesso compito che è naturale che tu possa sembrare perso, almeno all'inizio. Non sei solo. Siamo stati tutti a quel punto.

In questa guida per principianti, mostrerò i modi più diffusi per installare il software in Ubuntu. Ti mostrerò anche come disinstallare il software che hai installato in precedenza.

Fornirò anche la mia raccomandazione su quale metodo si dovrebbe usare per l'installazione del software in Ubuntu. Siediti bene e presta attenzione. Questo è un lungo articolo, dettagliato che sicuramente aggiungerà alla tua conoscenza.

Come installare le applicazioni in Ubuntu e come rimuovere il software installato

Sto usando Ubuntu 16.04 in esecuzione con l'ambiente desktop Unity in questa guida. Oltre a un paio di schermate, questa guida è applicabile a tutti gli altri tipi di Ubuntu.

1.1 Installa software usando Ubuntu Software Center [Consigliato]

Il modo più semplice e conveniente per trovare e installare software in Ubuntu è utilizzare Ubuntu Software Center. In Ubuntu Unity, puoi cercare Ubuntu Software Center in Dash e fare clic su di esso per aprirlo:

Esegui Ubuntu Software Center

Puoi pensare a Ubuntu Software Center come Play Store di Google o App Store di Apple. Mette in mostra tutto il software disponibile per il tuo sistema Ubuntu. Puoi cercare un'applicazione con il suo nome o semplicemente sfogliare varie categorie di software. Puoi anche optare per la scelta dell'editore. La tua scelta principalmente.

Una volta trovata l'applicazione che stai cercando, fai semplicemente clic su di essa. Questo aprirà una pagina all'interno di Software Center con una descrizione dell'applicazione. Puoi leggere la descrizione, vederne il raiting e leggere anche le recensioni. Puoi anche scrivere una recensione se vuoi.

Una volta che sei sicuro di volere l'applicazione, puoi fare clic sul pulsante Installa per installare l'applicazione selezionata. Dovrai inserire la tua password per installare le applicazioni in Ubuntu.

Controllare i dettagli e quindi installare il software

Può essere più facile di così? Ne dubito.

Suggerimento : come ho accennato in cose da fare dopo aver installato Ubuntu 16.04, dovresti abilitare il repository dei partner Canonical. Di default, Ubuntu fornisce solo quei software che provengono dal suo stesso repository (verificato da Ubuntu).

Ma c'è anche un repository Canonical Partner che non è controllato direttamente da Ubuntu e include software proprietario closed source. L'abilitazione di questo repository consente di accedere a più software. L'installazione di Skype in Ubuntu è realizzata con questo metodo.

In Unity Dash, cerca Software e aggiornamenti.

E qui, sotto la scheda Altro software, controlla le opzioni di Canonical Partners.

Abilitare i partner Canonical per accedere a più software

1.2 Rimuovere il software usando Ubuntu Software Center [Consigliato]

Abbiamo appena visto come installare il software utilizzando Ubuntu Software Center. Che ne dici di rimuovere il software che hai installato utilizzando questo metodo?

Disinstallare software con Ubuntu Software Center è facile come il processo di installazione stesso.

Aprire il Software Center e fare clic sulla scheda Installato. Ti mostrerà tutto il software installato. In alternativa, puoi semplicemente cercare l'applicazione con il suo nome.

Per rimuovere l'applicazione da Ubuntu, è sufficiente fare clic sul pulsante Rimuovi. Anche in questo caso dovrai fornire la tua password qui.

Trova il software installato e rimuovilo

2.1 Installa il software in Ubuntu usando i file .deb

I file .deb sono simili ai file .exe in Windows. Questo è un modo semplice per fornire l'installazione del software. Molti produttori di software forniscono il loro software in formato .deb. Google Chrome è un esempio.

Puoi scaricare il file .deb dal sito ufficiale.

Una volta scaricato il file .deb, fai doppio clic su di esso per eseguirlo. Si aprirà in Ubuntu Software Center e potrai installarlo nello stesso modo in cui abbiamo visto nella sezione 1.1.

In alternativa, puoi usare un programma leggero Gdebi per installare i file .deb in Ubuntu.

Una volta installato il software, sei libero di eliminare il file .deb scaricato.

Suggerimento: alcune cose da tenere a mente quando si ha a che fare con file .deb.

  • Assicurati di scaricare il file .deb dalla fonte ufficiale. Affidati solo al sito web ufficiale o alle pagine di GitHub.
  • Assicurarsi di scaricare il file .deb per il tipo di sistema corretto (32 bit o 64 bit). Leggi la nostra guida rapida per sapere se il tuo sistema Ubuntu è a 32 o 64 bit.

2.2 Rimuovere il software che è stato installato usando .deb

La rimozione del software installato da un file .deb è la stessa che abbiamo visto in precedenza nella sezione 1.2. Basta andare su Ubuntu Software Center, cercare il nome dell'applicazione e fare clic su Rimuovi per disinstallarlo.

In alternativa, è possibile utilizzare Synaptic Package Manager. Non necessariamente, ma ciò potrebbe accadere che l'applicazione installata non sia visibile in Ubuntu Software Center. Synaptic Package Manager elenca tutti i software disponibili per il tuo sistema e tutti i software che sono già installati sul tuo sistema. Si tratta di uno strumento molto potente e molto utile.

Questo è uno strumento molto potente e molto utile. Prima che il Software Center di Ubuntu venisse creato per fornire un approccio più user-friendly all'installazione del software, Synaptic era il programma predefinito per l'installazione e la disinstallazione del software in Ubuntu.

È possibile installare il gestore di pacchetti Synaptic facendo clic sul collegamento sottostante (si aprirà il Software Center di Ubuntu).

Installa Synaptic Package Manager

Aprire Synaptic Manager e quindi cercare il software che si desidera disinstallare. I software installati sono contrassegnati da un pulsante verde. Fare clic su di esso e selezionare "Contrassegna per rimozione". Dopo averlo fatto, fai clic su "Applica" per rimuovere il software selezionato.

3.1 Installa il software in Ubuntu usando i comandi apt [consigliato]

Potresti aver notato un certo numero di siti Web che ti danno un comando come "sudo apt-get install" per installare il software in Ubuntu.

Questo è in realtà l'equivalente della riga di comando di ciò che abbiamo visto nella sezione 1. Fondamentalmente, invece di usare l'interfaccia grafica di Ubuntu Software Center, si sta utilizzando l'interfaccia a riga di comando. Nient'altro cambia.

Usare il comando apt-get per installare il software è estremamente semplice. Tutto quello che devi fare è usare un comando come:

sudo apt-get install package_name 

Qui sudo fornisce i privilegi di 'admin' o 'root' (in termini di Linux). È possibile sostituire nome_pacchetto con il nome del software desiderato.

i comandi apt-get hanno il completamento automatico, quindi se si digitano alcune lettere e si preme la scheda, fornirà tutti i programmi corrispondenti a tali lettere.

3.2 Rimuovere il software in Ubuntu usando i comandi apt [consigliato]

È possibile rimuovere facilmente i software che sono stati installati utilizzando Ubuntu Software Center, il comando apt o il file .deb utilizzando la riga di comando.

Tutto quello che devi fare è usare il seguente comando, basta sostituire il nome_pacchetto con il nome del software che vuoi eliminare.

 sudo apt-get remove package_name 

Anche in questo caso, puoi beneficiare del completamento automatico premendo il tasto Tab.

Usare i comandi apt-get non è scienza missilistica. Questo è in effetti molto conveniente. Con questi semplici comandi, si familiarizza con la parte della riga di comando di Ubuntu Linux e aiuta a lungo termine. Raccomando di leggere la mia guida dettagliata sull'uso dei comandi apt-get per imparare in dettaglio a riguardo.

4.1 Installa le applicazioni in Ubuntu usando PPA

PPA è l'acronimo di Personal Package Archive. Questo è un altro modo che gli sviluppatori usano per fornire il loro software agli utenti di Ubuntu.

Nella sezione 1, hai trovato un termine chiamato "repository". Il repository contiene fondamentalmente una raccolta di software. Il repository ufficiale di Ubuntu ha i software approvati da Ubuntu. Il repository dei partner Canonical contiene i software dei rivenditori partner.

Allo stesso modo, PPA consente a uno sviluppatore di creare il proprio repository APT. Quando un utente finale (cioè tu) aggiunge questo repository al sistema (sources.list viene modificato con questa voce), il software fornito dallo sviluppatore nel suo repository diventa disponibile per l'utente.

Ora puoi chiedere qual è la necessità di PPA quando abbiamo già il repository ufficiale di Ubuntu?

La risposta è che non tutto il software viene automaticamente aggiunto al repository ufficiale di Ubuntu. Solo il software fidato lo fa a quella lista. Immagina di aver sviluppato una fantastica applicazione Linux e di voler fornire aggiornamenti regolari ai tuoi utenti, ma ci vorranno mesi prima che possa essere aggiunta al repository di Ubuntu (se così fosse). PPA è utile in questi casi.

A parte questo, il repository ufficiale di Ubuntu spesso non include l'ultima versione di un software. Questo è fatto per garantire la stabilità del sistema Ubuntu. Una nuova versione del software potrebbe avere una regressione che potrebbe avere un impatto sul sistema. Ecco perché ci vuole del tempo prima che una nuova versione arrivi al repository ufficiale, a volte ci vogliono mesi.

Ma cosa succede se non vuoi aspettare che l'ultima versione arrivi al repository ufficiale di Ubuntu? Questo è dove PPA salva la tua giornata. Usando PPA, ottieni la versione più recente.

In genere i PPA sono usati in tre comandi. Prima di aggiungere il repository PPA all'elenco delle fonti. Secondo, aggiornare la cache dell'elenco di software in modo che il sistema possa essere a conoscenza del nuovo software disponibile. E terzo per installare il software dal PPA.

Ti mostrerò un esempio utilizzando il tema PPA di Numix:

 sudo add-apt-repository ppa:numix/ppa sudo apt-get update sudo apt-get install numix-gtk-theme numix-icon-theme-circle 

Nell'esempio sopra, abbiamo aggiunto un progetto Numix fornito da PPA. E dopo aver aggiornato le informazioni del software, aggiungiamo due programmi disponibili in Numix PPA.

Se si desidera un'applicazione GUI, è possibile utilizzare l'applicazione Y-PPA. Ti consente di cercare PPA, aggiungere e rimuovere software in un modo migliore.

Suggerimento: la sicurezza di PPA ha spesso dibattuto. Il mio consiglio è che dovresti aggiungere PPA da una fonte attendibile, preferibilmente dalle fonti ufficiali.

4.2 Rimuovere le applicazioni installate usando PPA

Ho discusso in dettaglio della rimozione di PPA in Ubuntu in dettaglio. È necessario fare riferimento a tale articolo per ottenere ulteriori informazioni sulla gestione della rimozione di PPA.

Per discuterne rapidamente qui, puoi utilizzare i seguenti due comandi.

 sudo apt-get remove numix-gtk-theme numix-icon-theme-circle 
 sudo add-apt-repository --remove ppa:numix/ppa 

Il primo comando rimuove il software installato tramite PPA. Il secondo comando rimuove il PPA da sources.list.

5.1 Installazione del software usando il codice sorgente in Ubuntu Linux [Non consigliato]

Installare un software usando il codice sorgente non è qualcosa che consiglierei a voi. È noioso, fastidioso e non molto conveniente. Dovrai combattere attraverso le dipendenze e cosa no. Dovrai conservare i file del codice sorgente altrimenti non potrai più disinstallarlo in seguito.

Ma costruire da codice sorgente è ancora apprezzato da pochi, anche se non stanno sviluppando un software proprio. Per dirti la verità, l'ultima volta che ho usato il codice sorgente è stato 5 anni fa quando ero uno stagista e ho dovuto sviluppare un software in Ubuntu. Ho preferito gli altri modi per installare applicazioni in Ubuntu da allora. Per i normali utenti Linux desktop, l'installazione dal codice sorgente dovrebbe essere meglio evitata.

Sarò breve in questa sezione e appena elencare i passaggi per installare un software dal codice sorgente:

  • Scarica il codice sorgente del programma che vuoi installare.
  • Estrai il file scaricato.
  • Vai alla directory estratta e cerca un file README o INSTALL. Un software ben sviluppato può includere tale file per fornire istruzioni di installazione e / o rimozione.
  • Cerca un file chiamato configure. Se è presente, esegui il file usando il comando: ./configure Questo controllerà se il tuo sistema ha tutti i software richiesti (chiamati 'dipendenze' nel termine del software) per installare il programma. Nota che non tutti i software includono il file configure che, a mio avviso, è una cattiva pratica di sviluppo.
  • Se configura la notifica di dipendenze mancanti, installale.
  • Una volta che hai tutto, usa il comando make per compilare il programma.
  • Una volta che il programma è stato compilato, esegui il comando sudo make install per installare il software.

Tieni presente che alcuni software ti forniscono uno script di installazione e solo eseguendo i file verrà installato il software per te. Ma non sarai così fortunato la maggior parte del tempo.

Nota inoltre che il programma che hai installato in questo modo non verrà aggiornato automaticamente come i programmi installati dal repository di Ubuntu o PPA o .deb.

Consiglio di leggere questo articolo dettagliato sull'uso del codice sorgente in Ubuntu se si insiste a utilizzare il codice sorgente.

5.2 Rimozione del software installato utilizzando il codice sorgente [Non consigliato]

Se pensavate che l'installazione di software dal codice sorgente fosse difficile, ripensateci. Rimozione del software installato utilizzando il codice sorgente potrebbe essere un dolore più grande.

  • Innanzitutto, non dovresti eliminare il codice sorgente che hai usato per installare il programma.
  • In secondo luogo, dovresti assicurarti al momento dell'installazione che c'è un modo per disinstallare il programma. Un programma mal configurato potrebbe non fornire un modo per disinstallare il programma e quindi dovrai rimuovere manualmente tutti i file installati dal software.

Normalmente, dovresti essere in grado di disinstallare il programma andando nella sua directory estratta e usando questo comando:

 sudo make uninstall 

Ma questa non è una garanzia che avrai questa disinstallazione per tutto il tempo.

Vedete, ci sono molti ifs e buts collegati con il codice sorgente e non molti vantaggi. Questo è il motivo per cui non raccomando di usare il codice sorgente per installare il software in Ubuntu.

Pochi altri modi per installare applicazioni in Ubuntu

Ci sono alcuni altri modi (non così popolari) per installare il software su Ubuntu. Dato che questo articolo è già troppo lungo, non li copro qui. Li sto solo elencando qui:

  • Nuova confezione Snap di Ubuntu.
  • comandi dpkg
  • Utilizzando AppImage
  • pip: usato per installare programmi basati su Python

Come installate le applicazioni in Ubuntu?

Se hai già utilizzato Ubuntu, qual è il tuo modo preferito di installare software in Ubuntu Linux? Hai trovato utile questa guida? Condividi le tue opinioni, i tuoi suggerimenti e le tue domande.

Raccomandato

Come aggiornare facilmente il kernel di Linux in Ubuntu e Linux Mint
2019
12 computer a scheda singola: alternativa a Raspberry Pi
2019
Rilascio di Solus 3! Scopri le nuove funzionalità
2019