Come installare MongoDB su Ubuntu

Questo tutorial presenta due modi per installare MongoDB su Ubuntu e distribuzioni Linux basate su Ubuntu.

MongoDB è un database NoSQL libero e open source sempre più popolare che archivia i dati in raccolte di documenti flessibili simili a JSON, in contrasto con il solito approccio alla tabella che si trova nei database SQL.

È più probabile trovare MongoDB utilizzato nelle moderne applicazioni web. Il suo modello di documento rende molto intuitivo l'accesso e la gestione con vari linguaggi di programmazione.

In questo articolo, parlerò di due modi in cui puoi installare MongoDB sul tuo sistema Ubuntu.

Installazione di MongoDB su distribuzioni basate su Ubuntu

  1. Installa MongoDB usando il repository di Ubuntu. Facile ma non l'ultima versione di MongoDB
  2. Installa MongoDB usando il suo repository ufficiale. Leggermente complicato ma ottieni l'ultima versione di MongoDB.

Il primo metodo di installazione è più semplice, ma ti consiglio il secondo metodo se prevedi di utilizzare l'ultima versione con il supporto ufficiale.

Alcune persone potrebbero preferire l'uso di pacchetti snap. Ci sono degli snap disponibili nel Software Center di Ubuntu, ma non raccomanderei di usarli; sono obsoleti al momento e non lo coprirò.

Metodo 1. Installa MongoDB dal repository di Ubuntu

Questo è il modo semplice per installare MongoDB sul tuo sistema, è sufficiente digitare un semplice comando.

Installare MongoDB

Innanzitutto, assicurati che i tuoi pacchetti siano aggiornati. Apri un terminale e digita:

 sudo apt update & su sudo apt upgrade -y 

Vai avanti e installa MongoDB con:

 sudo apt install mongodb 

Questo è tutto! MongoDB è ora installato sul tuo computer.

Il servizio MongoDB dovrebbe essere avviato automaticamente al momento dell'installazione, ma per verificare il tipo di stato

 sudo systemctl status mongodb 

Puoi vedere che il servizio è attivo .

Esecuzione di MongoDB

MongoDB è attualmente un servizio systemd, quindi useremo systemctl per controllare e modificare il suo stato, usando i seguenti comandi:

 sudo systemctl status mongodb

sudo systemctl stop mongodb

sudo systemctl start mongodb

sudo systemctl restart mongodb

Puoi anche cambiare se MongoDB si avvia automaticamente all'avvio del sistema ( default : abilitato):

 sudo systemctl disabilita mongodb

sudo systemctl abilita mongodb

Per iniziare a lavorare con (creare e modificare) database, digitare:

 mongo 

Questo avvierà la shell mongo . Si prega di consultare il manuale per informazioni dettagliate sulle domande e le opzioni disponibili.

Nota: a seconda di come si intende utilizzare MongoDB, potrebbe essere necessario regolare il firewall. Questo è sfortunatamente più coinvolto di quello che posso coprire qui e dipende dalla tua configurazione.

Disinstallare MongoDB

Se hai installato MongoDB dal repository di Ubuntu e vuoi disinstallarlo (magari per installarlo usando il modo ufficialmente supportato), digita:

 sudo systemctl stop mongodb

sudo apt purge mongodb

sudo apt autoremove

Questo dovrebbe eliminare completamente l'installazione di MongoDB. Assicurati di eseguire il backup di eventuali raccolte o documenti che potresti voler conservare poiché verranno eliminati!

Metodo 2. Installa MongoDB Community Edition su Ubuntu

Questo è il modo consigliato di installare MongoDB, usando il gestore di pacchetti. Dovrai digitare qualche altro comando e potrebbe intimidire se sei più recente nel mondo Linux.

Ma non c'è nulla di cui aver paura! Seguiremo il processo di installazione passo dopo passo.

Installare MongoDB

Il pacchetto gestito da MongoDB Inc. si chiama mongodb-org, non mongodb (questo è il nome del pacchetto nel repository di Ubuntu). Assicurati che mongodb non sia installato sul tuo sistema prima di applicare questa procedura. I pacchetti entreranno in conflitto. Andiamo ad esso!

Innanzitutto, dovremo importare la chiave pubblica:

 sudo apt-key adv --keyserver hkp: //keyserver.ubuntu.com: 80 --recv 9DA31620334BD75D9DCB49F368818C72E52529D4 

Ora è necessario aggiungere un nuovo repository nell'elenco delle fonti in modo da poter installare MongoDB Community Edition e ottenere anche gli aggiornamenti automatici:

 echo "deb [arch = amd64] //repo.mongodb.org/apt/ubuntu $ (lsb_release -cs) /mongodb-org/4.0 multiverse" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/mongodb-org-4.0.list 

Per poter installare mongodb-org, dovremo aggiornare il nostro database dei pacchetti in modo che il tuo sistema sia a conoscenza dei nuovi pacchetti disponibili:

 sudo apt update 

Ora puoi installare l' ultima versione stabile di MongoDB:

 sudo apt install -y mongodb-org 

o una versione specifica (cambia il numero di versione dopo il segno di uguale )

 sudo apt install -y mongodb-org = 4.0.6 mongodb-org-server = 4.0.6 mongodb-org-shell = 4.0.6 mongodb-org-mongos = 4.0.6 mongodb-org-tools = 4.0.6 

Se scegli di installare una versione specifica, assicurati di cambiare il numero di versione ovunque. Se lo si modifica solo nella parte mongodb-org = 4.0.6, verrà installata l'ultima versione.

Per impostazione predefinita, quando si aggiorna utilizzando il gestore pacchetti ( apt-get ), MongoDB verrà aggiornato alla versione più recente aggiornata. Per evitare che ciò accada (e il congelamento alla versione installata), utilizzare:

 echo "mongodb-org hold" | sudo dpkg --set-selections

echo "mongodb-org-server hold" | sudo dpkg --set-selections

echo "mongodb-org-shell hold" | sudo dpkg --set-selections

echo "mongodb-org-mongos hold" | sudo dpkg --set-selections

echo "mongodb-org-tools hold" | sudo dpkg --set-selections

Ora hai installato con successo MongoDB!

Configurazione di MongoDB

Per impostazione predefinita, il gestore pacchetti creerà / var / lib / mongodb e / var / log / mongodb e MongoDB verrà eseguito utilizzando l'account utente mongodb .

Non andrò a modificare queste impostazioni predefinite poiché ciò va oltre lo scopo di questa guida. È possibile controllare il manuale per informazioni dettagliate.

Le impostazioni in /etc/mongod.conf vengono applicate all'avvio / riavvio dell'istanza del servizio mongodb .

Esecuzione di MongoDB

Per avviare il mongod daemon mongodb, digitare:

 inizio servizio mongod inizio 

Ora dovresti verificare che il processo mongod sia iniziato con successo. Questa informazione è memorizzata (per impostazione predefinita) in /var/log/mongodb/mongod.log . Controlliamo il contenuto di quel file:

 sudo cat /var/log/mongodb/mongod.log 

Finché si ottiene questo: [initandlisten] in attesa di connessioni sulla porta 27017 da qualche parte lì dentro, il processo sta funzionando correttamente.

Nota: 27017 è la porta predefinita di mongod.

Per interrompere / riavviare mongod, inserisci:

 sudo service mongod stop

sudo service mongod restart

Ora puoi usare MongoDB aprendo la shell mongo :

 mongo 

Disinstallare MongoDB

Esegui i seguenti comandi

 sudo service mongod stop

sudo apt purge mongodb-org *

Per rimuovere i database e i file di registro (assicurarsi di eseguire il backup di ciò che si desidera mantenere!):

 sudo rm -r / var / log / mongodb

sudo rm -r / var / lib / mongodb

Avvolgendo

MongoDB è un ottimo database NoSQL, facile da integrare nei progetti moderni. Spero che questo tutorial ti abbia aiutato a configurarlo sulla tua macchina Ubuntu! Facci sapere come pensi di usare MongoDB nei commenti qui sotto.

Raccomandato

4 migliori strumenti gratuiti e open source per l'elaborazione di immagini RAW in Linux
2019
NVIDIA termina il supporto per i sistemi operativi a 32 bit
2019
I migliori editor di testo per Linux Command Line
2019