Come installare e rendere Nemo il File Manager predefinito in Ubuntu

Questo tutorial mostra come installare e utilizzare Nemo File Manager in Ubuntu. Puoi anche fare di Nemo il gestore di file predefinito al posto di Nautilus.

Nemo, il file manager predefinito di Linux Mint è un fork del famoso file manager Nautilus in Gnome. Linux Mint ha improvvisato alcune cose nella sua distribuzione e due notabili tra loro sono Cinnamon e Nemo.

L'ultima versione di Nautilus (chiamata anche File) non è stata apprezzata da un numero significativo di utenti. Non ha la barra di stato, nessuna vista di lista compatta e più il tasto backspace non funziona più e dovrai usare i tasti freccia per navigare.

Questi sono alcuni dei motivi per cui alcuni utenti avanzati preferiscono Nemo rispetto a Nautilus.

A meno che tu non abbia una forte antipatia per Nautilus / Files, non dovresti provare a sperimentare in questo modo con il gestore di file predefinito. La modifica di un componente integrale può causare conflitti e sistemi guasti. Se sei un utente esperto che sa cosa sta facendo, puoi seguire il resto del tutorial.

Ora che sei stato avvisato, vediamo come installare Nemo File Manager in Ubuntu 16.04, 18.04 e in altre versioni .

Installare Nemo File Manager in Ubuntu Linux

Apri il terminale (puoi usare la combinazione di tasti Ctrl + Alt + T in Ubuntu) e usa il seguente comando:

sudo apt install nemo 

Questo è tutto. Potrebbe essere necessario del tempo per scaricare e installare Nemo, a seconda della velocità di internet.

Una volta installato, è possibile vedere alcune icone sul desktop per accedere a Nemo File Manager. Ricorda che se cerchi Nemo in Unity Dash, verrà mostrato come File e non come Nemo. Ma puoi distinguere tra Nemo e File (Nautilus) dalle icone.

Una volta installato Nemo File Manager in Ubuntu, vedrai che Nautilus è ancora il file manager principale nel sistema.

Ora, vediamo come puoi rendere Nemo il file manager predefinito in Ubuntu .

Crea il gestore file predefinito di Nemo in Ubuntu

Apri il terminale e usa il seguente comando:

 xdg-mime default nemo.desktop inode/directory application/x-gnome-saved-search 

E poi puoi configurare Nemo per gestire il desktop completamente con i seguenti comandi (nell'ordine indicato):

 gsettings set org.gnome.desktop.background show-desktop-icons false 

 gsettings set org.nemo.desktop show-desktop-icons true 

Il primo comando disabilita la gestione del desktop da parte di Nautilus e il secondo consente a Nemo di prendere il suo posto.

Dovresti anche aggiungere nemo-desktop nella lista delle applicazioni di avvio.

Questo è tutto. Hai appena creato Nemo come gestore di file predefinito in Ubuntu. Puoi verificarlo usando xdg-open $HOME nel terminale. Il tutorial per rendere Nemo default file manager dovrebbe funzionare anche con altre versioni di Ubuntu.

Come rimuovere Nemo e tornare a Nautilus

Posso capire se non ti piace Nemo in Ubuntu. Mentre Nemo è un'ottima scelta per Linux Mint, utilizzarlo in Ubuntu può portare a problemi e potrebbe non essere la stessa esperienza di Linux Mint.

Quindi, se vuoi rimuovere Nemo e tornare a usare il Nautilus / File predefinito, ecco cosa devi fare.

Riattiva nuovamente i file di GNOME:

 xdg-mime default nautilus.desktop inode/directory application/x-gnome-saved-search 

Se hai aggiunto Nemo nelle applicazioni di avvio, rimuovilo da lì.

Ora dovresti abilitare Nautilus a disegnare le icone del desktop:

 gsettings set org.gnome.desktop.background show-desktop-icons true 

Ora che sei tornato a usare Nautilus, probabilmente vorrai anche rimuovere Nemo da Ubuntu. È possibile utilizzare il comando seguente per rimuovere Nemo:

 sudo apt purge nemo nemo* sudo apt autoremove 

Spero che questo tutorial ti abbia aiutato a installare Nemo su Ubuntu, renderlo predefinito e persino tornare a Nautilus. Se hai domande o suggerimenti, lascia un commento qui sotto.

Raccomandato

Lancio di Ubuntu per i telefoni
2019
Cosa succede se gli utenti di Linux hanno fatto film!
2019
Risolvi il problema di montaggio della partizione di Windows in Ubuntu Dual Boot
2019