La città greca Livadeia dà il via a Microsoft Office per LibreOffice

La Grecia è in circolazione per sfortunate ragioni legate al FMI e all'UE in questi giorni. Ma c'è una buona notizia proveniente dalla Grecia per gli appassionati di Open Source. L'amministrazione della città greca Livadeia ha deciso di liberarsi di Microsoft Office per l'alternativa open source LibreOffice.

Questo passaggio a LibreOffice è stato annunciato a maggio di quest'anno come parte del piano di ammodernamento del governo della città. Altre parti di questo piano di ammodernamento includono l'aggiornamento del sito web del Comune a WordPress (un CMS Open Source, il suo FOSS è anche costruito su WordPress) per renderlo più user friendly. Include anche un nuovo sistema di gestione elettronica per aprire nuove richieste e tracciare il loro stato online. Anche la copertura dal vivo delle riunioni del Consiglio comunale fa parte di questo piano di ammodernamento.

La scelta di prodotti gratuiti e open source è stata una tendenza in crescita nelle città europee per circa un anno. Diverse amministrazioni di città italiane, spagnole, francesi, tedesche e svizzere hanno abbandonato il software di proprietà come MS Office per sostituirlo con LibreOffice o OpenOffice. La riduzione dei costi è un fattore importante nei tempi di rallentamento economico. Alcune città hanno risparmiato fino a un milione di euro semplicemente optando per un prodotto per ufficio open source.

E non sono solo le amministrazioni cittadine che stanno andando alla deriva sull'open source. Poche università stanno anche cercando di sbarazzarsi di software di proprietà a favore di alternative open source. L'università francese che ha abbandonato Adobe Photoshop è uno dei numerosi esempi.

Leggi l'annuncio ufficiale (in greco) qui.

Raccomandato

Apple Mac OS X è open source ora
2019
Scarica bellissimi sfondi per la tua distribuzione Linux preferita
2019
Rilassati con suoni naturali usando il lettore musicale Ambient Noise in Ubuntu
2019