Aggiorna facilmente Ubuntu a una versione più recente con questo comando singolo

zzupdate è un'utilità della riga di comando open source che rende più semplice l'aggiornamento di Ubuntu Desktop e Server alle versioni più recenti combinando diversi comandi di aggiornamento in un unico comando.

L'aggiornamento di un sistema Ubuntu a una versione più recente non è un compito erculeo. Con la GUI o con un paio di comandi, puoi facilmente aggiornare il tuo sistema all'ultima versione.

D'altra parte, zzupdate scritto da Gianluigi 'Zane' Zanettini gestisce l'aggiornamento automatico, aggiornamento, autoremove, aggiornamento della versione e compositore per il tuo sistema Ubuntu con un solo comando.

Pulisce la cache locale, aggiorna le informazioni sui pacchetti disponibili e quindi esegue un aggiornamento della distribuzione. Nel passaggio successivo, aggiorna il compositore e rimuove i pacchetti non utilizzati.

Lo script deve essere eseguito come utente root.

Installare zzupdate per aggiornare Ubuntu a una versione più recente

Per installare zzupdate, eseguire il comando seguente in un terminale.

curl -s //raw.githubusercontent.com/TurboLabIt/zzupdate/master/setup.sh | sudo sh 

Quindi copia il file di configurazione di esempio fornito su zzupdate.conf e imposta le tue preferenze.

 sudo cp /usr/local/turbolab.it/zzupdate/zzupdate.default.conf /etc/turbolab.it/zzupdate.conf 

Una volta che hai tutto, basta usare il seguente comando e inizierà l'aggiornamento del tuo sistema Ubuntu a una versione più recente (se ce n'è una).

sudo zzupdate

Si noti che zzupdate aggiorna il sistema alla prossima versione disponibile in caso di una versione normale. Tuttavia, quando si esegue Ubuntu 16.04 LTS, tenta di cercare solo la versione successiva del supporto a lungo termine e non l'ultima versione disponibile.

Se vuoi uscire dalla versione LTS e passare all'ultima versione, cambierai alcune opzioni.

Per il desktop di Ubuntu, apri Software e aggiornamenti e nella scheda Aggiornamenti e cambia Avvisami di una nuova versione di Ubuntu su " Per qualsiasi nuova versione ".

Per il server Ubuntu, modificare il file release-upgrade.

 vi /etc/update-manager/release-upgrades Prompt=normal 

Configurazione di zzupdate [opzionale]

opzioni zzupdate da configurare

 REBOOT=1 

Se questo valore è 1, viene eseguito un riavvio del sistema dopo un aggiornamento.

 REBOOT_TIMEOUT=15 

Questo imposta il timeout di riavvio su 900 secondi poiché alcuni hardware impiegano molto più tempo per riavviarsi rispetto ad altri.

 VERSION_UPGRADE=1 

Esegue la progressione della versione se è disponibile un aggiornamento.

 VERSION_UPGRADE_SILENT=0 

La progressione della versione si verifica automaticamente.

 COMPOSER_UPGRADE=1 

Il valore '1' aggiorna automaticamente il compositore.

 SWITCH_PROMPT_TO_NORMAL=0 

Questa caratteristica cambia la versione di Ubuntu aggiornata alla normalità, cioè se hai una versione LTS in esecuzione, zzupdate non la aggiornerà ad Ubuntu 17.10 se è impostata su 0. Cercherà solo una versione LTS. Al contrario, il valore 1 cerca l'ultima versione indipendentemente dal fatto che si esegua un LTS o una versione normale.

Una volta fatto, tutto ciò che devi fare è eseguire in console per eseguire un aggiornamento completo del tuo sistema Ubuntu

 sudo zzupdate  

Parole finali

Sebbene il processo di aggiornamento di Ubuntu sia di per sé facile, zzupdate lo riduce a un semplice comando. Nessuna conoscenza di codifica è necessaria e il processo è completo guidato da file di configurazione. Personalmente mi sono trovato un buon strumento per aggiornare diversi sistemi Ubuntu senza la necessità di occuparmi di cose diverse separatamente.

Sei disposto a provarlo?

Raccomandato

10 consigli killer per velocizzare Ubuntu Linux
2019
Nascondi le cartelle e mostra i file nascosti in Ubuntu Linux
2019
TrueOS: una semplice distribuzione BSD per gli utenti desktop
2019