Le prime distro Linux: prima che le distribuzioni mainstream diventassero così popolari

In questo articolo sulla storia del ritorno al passato, abbiamo cercato di approfondire il modo in cui alcune delle prime distribuzioni di Linux si sono evolute ed hanno avuto origine così come le conosciamo oggi.

Qui abbiamo cercato di esplorare come l'idea di distro popolari come Red Hat, Debian, Slackware, SUSE, Ubuntu e molti altri siano nati dopo che il primo kernel Linux è diventato disponibile.

Dato che Linux è stato inizialmente rilasciato sotto forma di kernel nel 1991, le distro che conosciamo oggi sono state rese possibili con l'aiuto di numerosi collaboratori in tutto il mondo con la creazione di shell, librerie, compilatori e pacchetti correlati per renderlo un sistema operativo completo .

1. La prima "distro" nota di HJ Lu

Il modo in cui conosciamo le distribuzioni Linux oggi risale al 1992, quando i primi strumenti conosciuti di distribuzione per ottenere l'accesso a Linux furono rilasciati da HJ ​​Lu. Consisteva di due dischetti floppy da 5, 25 ":

Linux 0.12 dischi di avvio e di root | Diritti d'autore della foto
  • LINUX 0.12 BOOT DISK : il disco "boot" è stato utilizzato per avviare prima il sistema.
  • LINUX 0.12 ROOT DISK : il secondo disco "root" per ottenere un prompt dei comandi per l'accesso al file system Linux dopo l'avvio.

Per installare 0.12 su un disco rigido, si doveva usare un editor esadecimale per modificare il suo master boot record (MBR) e questo era un processo piuttosto complesso, specialmente durante quell'era.

Ti senti troppo nostalgico?

È possibile installare un'applicazione cool-retro-termine che offre un terminale Linux nell'aspetto vintage dei computer degli anni '90.

2. MCC Interim Linux

MCC Linux 0.99.14, 1993 | Credito d'immagine

Inizialmente pubblicato nello stesso anno di "LINUX 0.12" da Owen Le Blanc del Manchester Computing Centre in Inghilterra, MCC Interim Linux è stata la prima distribuzione Linux per utenti inesperti con un programma di installazione guidato e strumenti per l'utente finale / di programmazione. Inoltre, sotto forma di una raccolta di dischetti, può essere installato su un sistema per fornire un ambiente di base basato sul testo.

MCC Interim Linux era molto più user-friendly di 0.12 e il processo di installazione su un disco rigido era molto più semplice e simile ai modi moderni. Non è stato necessario utilizzare un editor esadecimale per modificare l'MBR.

Sebbene sia stato rilasciato per la prima volta nel febbraio del 1992, era disponibile anche per il download tramite FTP da novembre di quell'anno.

3. TAMU Linux

TAMU Linux | Credito d'immagine

TAMU Linux è stato sviluppato da Aggies in Texas A & M con il gruppo di utenti Unix & Linux di Texas A & M nel maggio 1992 e si chiamava TAMU 1.0A. È stata la prima distribuzione Linux ad offrire l'X Window System invece di un semplice sistema operativo basato su testo.

4. Softlanding Linux System (SLS)

SLS Linux 1.05, 1994 | Credito d'immagine

"Gentle Touchdowns for DOS Bailouts" era il loro motto! SLS è stato pubblicato da Peter McDonald nel maggio del 1992. SLS è stato molto diffuso e popolare durante i suoi anni e ha notevolmente promosso l'idea di Linux. Ma a causa della decisione degli sviluppatori di modificare il formato eseguibile nella distro, gli utenti hanno smesso di usarlo.

Molte delle diffusioni popolari con cui la comunità attuale è più familiare, si sono evolute tramite SLS. Due di questi sono:

  • Slackware : una delle prime distro Linux, Slackware è stato creato da Patrick Volkerding nel 1993. Slackware è basato su SLS ed è stata una delle primissime distribuzioni Linux.
  • Debian : un'iniziativa di Ian Murdock, Debian è stato rilasciato anche nel 1993 dopo essere passato dal modello SLS. La distro molto popolare di Ubuntu che conosciamo oggi è basata su Debian.

5. Yggdrasil

LGX Yggdrasil Fall 1993 | Credito d'immagine

Rilasciato nel dicembre 1992, Yggdrasil è stata la prima distro a dare vita all'idea di Live Linux CD. È stato sviluppato da Yggdrasil Computing, Inc., fondata da Adam J. Richter a Berkeley, in California. Potrebbe configurarsi automaticamente sull'hardware del sistema come "Plug-and-Play", che è una funzionalità molto regolare e conosciuta al giorno d'oggi. Le versioni successive di Yggdrasil includevano un hack per l'esecuzione di qualsiasi driver CD-ROM MS-DOS proprietario all'interno di Linux.

Promo di plug-and-play di Yggdrasil | Credito d'immagine

Il loro motto era "Software libero per il resto di noi".

Alla fine degli anni '90, una distro molto popolare fu Mandriva, la prima uscita nel 1998, unificando la distribuzione francese Mandrake di Linux con la distribuzione brasiliana di Conectiva Linux . Ha avuto una durata di 18 mesi per gli aggiornamenti relativi a Linux e il software di sistema e gli aggiornamenti basati su desktop sono stati rilasciati ogni anno. Aveva anche versioni server con 5 anni di supporto. Ora abbiamo Open Mandriva.

Se si dispone di più distro nostalgici da condividere fin dai primi giorni della release di Linux, si prega di condividere con noi nei commenti qui sotto.

Raccomandato

4 migliori strumenti gratuiti e open source per l'elaborazione di immagini RAW in Linux
2019
NVIDIA termina il supporto per i sistemi operativi a 32 bit
2019
I migliori editor di testo per Linux Command Line
2019