Principiante Gentoo basato su Sabayon Linux ha una nuova versione

Il team dietro a Sabayon Linux ha rilasciato una nuova versione. Daremo una rapida occhiata a ciò che è coinvolto in questa nuova versione.

Cos'è Sabayon Linux?

Prima di tutto, alcuni di voi potrebbero chiedersi che diamine sia Sabayon? Sabayon è una distribuzione Linux rolling-release basata su Gentoo. Gentoo è diverso dalla maggior parte delle distribuzioni Linux. Invece di installare semplicemente binari precompilati, Gentoo scarica il codice sorgente e crea l'applicazione secondo le specifiche dell'hardware del sistema. L'obiettivo è migliorare le prestazioni. L'installazione di Gentoo è simile all'installazione di Arch, il modo in cui la configurazione è completa per l'utente.

Sabayon è progettato per essere una versione per principianti di Gentoo. È facile da installare con l'installer Anaconda sviluppato da Red Hat. Inoltre viene fornito con un numero di applicazioni preinstallate. Sabayon offre due gestori di pacchetti: Portage è preso in prestito da Gentoo e Entropy è progettato dal team di Sabayon.

Cosa c'è di nuovo in Sabayon Linux 18.5?

Ecco un elenco di miglioramenti nella nuova istantanea della versione:

  • Kernel Linux aggiornato a 4.14
  • GNOME aggiornato alla 3.24
  • KDE aggiornato alla 5.12
  • MATE aggiornato a 1.18
  • Xfce aggiornato alla 4.12
  • Supporto interrotto per Qt 4

Il futuro

Oltre ad annunciare l'aggiornamento di alcuni ambienti desktop, l'annuncio dell'aggiornamento parla anche del futuro di Sabayon. D'ora in poi Sabayon rilascerà solo versioni LTS del kernel. Stanno anche pianificando di utilizzare un greeter del display manager su tutti i tipi. Sostituiranno l'installer Anaconda con il Calamares, oltre a apportare alcuni miglioramenti al gestore dei pacchetti Entropy.

Cosa ci è voluto così tanto?

Immagino che parecchi utenti di Sabayon si chiedano perché è passato così tanto tempo dall'ultima versione. L'ultima versione stabile di Sabayon era 16.11. Questo è un po '.

Secondo un post di gennaio 2018, c'era un sacco di lavoro in corso dietro le quinte. Dal momento che Sabayon ha solo una piccola squadra, decidono di passare due volte in una versione bisettimanale. Prevedono di pubblicare comunicati in aprile e novembre.

Dovevano anche prendersi cura degli enormi cambiamenti dell'ecosistema. "I driver grafici stavano esplodendo per dimensioni e funzionalità, diverse versioni del kernel, wine hit 3.0rc, nuovo hardware e driver (alcuni incredibili, alcuni deludenti), i compilatori sono cambiati, KDE e Gnome sono cresciuti a passi da gigante." nuova infrastruttura di costruzione più potente e affidabile.

Hai mai usato Sabayon o Gentoo?

Se hai trovato questo articolo interessante, prenditi un minuto per condividerlo sui social media.

Raccomandato

10 consigli killer per velocizzare Ubuntu Linux
2019
Nascondi le cartelle e mostra i file nascosti in Ubuntu Linux
2019
TrueOS: una semplice distribuzione BSD per gli utenti desktop
2019