Diventa un utente Arch Power con Pacli e PacUI

Una delle cose sorprendenti di Linux è il fatto che ci sono una dozzina di programmi diversi per fare la stessa funzione. Ognuno è scritto in modo leggermente diverso e utilizza un linguaggio diverso per raggiungere lo stesso obiettivo. Ciò significa che gli utenti Linux non sono bloccati nell'utilizzo di un programma per completare un'attività. In questo articolo, vedrò un piccolo programma che integra / sostituisce il pacman package manager.

Perché avresti bisogno di PacUI?

Prima di presentarti l'applicazione in questione, lascia che ti spieghi un po 'e perché potresti trovarla utile.

Questa applicazione è progettata per aiutarti a installare pacchetti su distribuzioni Linux basate su Arch e Arch (sia dai repository che dall'Arch User Repository). È inoltre progettato per correggere alcuni errori di sistema relativi alla gestione dei pacchetti. Funziona nel terminale e ti dà accesso a comandi complessi con il tocco di un tasto.

In termini di usabilità, sta da qualche parte tra l'uso di pacman (il gestore di pacchetti di Arch, generalmente utilizzato dal terminale) e Pamac (il frontend grafico per pacman). Per alcuni, pacman (e altri gestori di pacchetti terminali) sono difficili da usare perché non conoscono tutti i possibili comandi. L' man è un paio di colpi di tastiera, ma può essere difficile da capire. D'altra parte, quando si utilizza Pamac, potrebbe essere necessario cercare tra diversi menu per trovare ciò che si sta cercando. Questo terminale frontale aiuta, visualizzando tutte le opzioni in anticipo. Utilizza anche meno memoria se si dispone di un sistema precedente.

Nota: prima di andare avanti, dovrei notare che queste applicazioni sono progettate per utenti Linux intermedi e avanzati. I principianti potrebbero essere sopraffatti.

PacUI

Inizialmente avevo deciso di scrivere un articolo su Pacli (un frontend di pacman basato su terminale più vecchio). Durante la ricerca, mi sono imbattuto in PacUI. PacUI è un fork di una versione precedente di Pacli di uno degli sviluppatori con l'intento di aggiungere più funzionalità. Secondo la pagina del progetto, una delle differenze è che "l'intero script è contenuto in un unico file, che consiste in un codice bash facile da leggere con molti commenti utili".

Pacli non è più in fase di sviluppo. L'ultima volta che il codice è stato aggiornato è stato a luglio 2016. Anche i due strumenti che utilizza per elaborare i pacchetti AUR (Pacaur e Yaourt) non vengono più sviluppati. Questi tre programmi dovrebbero essere considerati pericolosi e non essere utilizzati.

Da parte sua, PacUI supporta Pacman, Trizen, Yay e Pikaur.

PacUI elenca 14 opzioni nel suo menu:

  • Sistema di aggiornamento
  • Mantenere il sistema
  • Installa pacchetti
  • Rimuovi pacchetti + Dep
  • Albero delle dipendenze
  • Albero di dipendenza inversa
  • Elenca i file del pacchetto
  • Cerca i file del pacchetto
  • Rollback System
  • Correggi gli errori di Pacman
  • Modifica file di configurazione
  • Elenca i pacchetti per dimensione
  • Forza installazione AUR
  • Elenco installato da AUR

PacUI è progettato principalmente per essere utilizzato attraverso il suo menu, può anche essere utilizzato senza l'interfaccia utente. Ad esempio, per visualizzare un albero di dipendenza inversa, è possibile immettere pacui rt . È interessante notare che Pacui è progettato per prendere un sacco di permutazioni per eseguire lo stesso comando. Ad esempio, i seguenti comandi stamperanno anche un albero di dipendenza inversa: pacui RT, pacui -rt e pacui --rt . È possibile trovare un elenco completo di opzioni PacUI utilizzando il comando pacui h .

Una delle opzioni più utili che PacUI offre è la ricerca di dipendenza inversa. Ho avuto un paio di pacchetti AUR sul mio sistema che non è riuscito a creare ogni volta che ho provato ad aggiornare. Ho usato la ricerca di dipendenza inversa per vedere quale applicazione aveva bisogno di loro. Dal momento che non avevo più bisogno di quell'applicazione, l'ho installata e rimosso le dipendenze non aggiornate.

Se stai usando Manjaro, puoi installare la versione stabile di PacUI usando questo comando: sudo pacman -S pacui . Se si utilizza Vanilla Arch o una delle numerose distribuzioni basate su Arch, è possibile installare PacUI da AUR: yaourt -S pacui-git . Puoi anche semplicemente scaricarlo ed eseguirlo da Github.

Pensieri

PacUI è un semplice strumento terminale disinnestato per aiutarti a mantenere il tuo sistema aggiornato e relativamente privo di problemi. Offre su questo obiettivo.

Una cosa interessante di PacUI è che semplifica l'installazione di AUR. Quando hai aggiornato o installato il pacchetto AUR con qualsiasi programma basato sul terminale, ti verrà chiesto se desideri modificare il PGKBUILD, il pacchetto verrà scaricato e ti verrà chiesto se vuoi continuare con la compilazione / installazione. Se hai più pacchetti AUR con cui lavorare, dovrai seguire questi passaggi per ognuno di essi. PacUI li elabora come un batch. Chiede se si desidera modificare PGKBUILD per ognuno, scaricherà i file, quindi chiederà se si desidera continuare. Questo è bello perché non devo aspettare che ogni pacchetto venga compilato.

Ricorda, prima di utilizzare una delle opzioni che non conosci, leggi le informazioni della guida (digitare 00 in PacUI). Ho fatto questo errore e ho cancellato accidentalmente il mio account utente e le mie password. Fortunatamente, sono stato in grado di recuperarlo con l'aiuto dei forum di Manjaro.

Hai mai usato PacUI? Qual è il tuo strumento preferito per la gestione dei pacchetti di terminali?

Se hai trovato questo articolo interessante, prenditi un minuto per condividerlo sui social media.

Nota: una versione precedente di questo articolo menzionava anche Pacli. Dopo il feedback del nostro lettore, abbiamo riscritto l'articolo. Scuse per l'inconveniente.

Raccomandato

Il framework AI Open Source di Facebook PyTorch è alla ricerca di Solid
2019
GalliumOS: la distribuzione Linux per i Chromebook
2019
Come chiudere le applicazioni in esecuzione nel telefono Ubuntu
2019