Uno sguardo al futuro di TrueOS BSD e Project Trident

Il mese scorso TrueOS ha annunciato che si sarebbe ritirato dall'offerta desktop. Il team dietro il nuovo progetto, denominato Project Trident, ha lavorato furiosamente verso la loro prima uscita. Ci sono voluti alcuni minuti per rispondere ad alcune delle nostre domande su Project Trident e TrueOS. Vorrei ringraziare JT e Ken per aver dedicato del tempo a compilare queste risposte.

È FOSS: cosa è Project Trident?

Project Trident: Project Trident è la continuazione di TrueOS Desktop. Essenzialmente, è la continuazione del "software TrueOS" primario che le persone hanno utilizzato negli ultimi 2 anni. La continua evoluzione dell'intero progetto TrueOS ha raggiunto uno stadio in cui è diventato necessario riorganizzare il progetto. Per comprendere questo cambiamento, è importante conoscere la cronologia del progetto TrueOS.

Originariamente, Kris Moore ha creato PC-BSD. Questa era una versione desktop di FreeBSD focalizzata sulla fornitura di un'esperienza grafica semplice e intuitiva per FreeBSD. PC-BSD è cresciuto e ha maturato per molti anni. Durante l'evoluzione di PC-BSD, molti utenti hanno iniziato a chiedere una versione focalizzata sul server del software. Kris ha accettato e TrueOS è nato come una versione ridotta del PC-BSD. Alla fine del 2016, un maggior numero di contributori e di crescita ha portato a cambiamenti significativi nella base di codici PC-BSD. Poiché il nuovo sviluppo era così marcatamente diverso dal design originale PC-BSD, è stato deciso di rebranding del progetto.

TrueOS è stato scelto come nome per questa nuova direzione per PC-BSD poiché il progetto era cresciuto oltre fornire solo un aspetto grafico a FreeBSD e stava iniziando a apportare modifiche fondamentali al sistema operativo FreeBSD. Uno di questi cambiamenti era il trasferimento di PC-BSD da ogni versione di FreeBSD a TrueOS basato sulla corrente FreeBSD attiva e meno aggiornata. Altri importanti cambiamenti stanno usando OpenRC per la gestione dei servizi e sono più aggressivi nell'affrontare problemi di vecchia data con il processo di rilascio di FreeBSD. TrueOS si è mosso verso un ciclo di rilascio continuo, due volte l'anno, che ha testato e unito le modifiche di FreeBSD direttamente dallo sviluppatore invece di attendere mesi o addirittura anni per il completamento del processo di revisione di FreeBSD. TrueOS ha anche deprecato e rimosso la tecnologia obsoleta molto più regolarmente.

Con la crescita del progetto TrueOS, gli sviluppatori hanno scoperto che queste modifiche erano necessarie per altri progetti basati su FreeBSD. Questi progetti hanno iniziato a manifestare interesse per l'uso di TrueOS piuttosto che di FreeBSD come base per il loro progetto. Ciò ha dimostrato che TrueOS doveva evolvere nuovamente in un framework di distribuzione per qualsiasi progetto BSD da utilizzare. Ciò consente ai manutentori delle porte e agli sviluppatori di origine di qualsiasi progetto BSD di mettere in comune le proprie risorse e utilizzare gli stessi repository di origine, consentendo a ogni distribuzione di personalizzare, costruire e rilasciare il proprio progetto autonomo. Il risultato è una divisione naturale del tradizionale team TrueOS. Ora c'erano naturalmente due team nel progetto TrueOS: quelli che lavoravano all'infrastruttura di build e miglioramenti di FreeBSD - la parte "core" del progetto e coloro che lavorano all'esperienza e all'utenza degli utenti finali - la parte "desktop" del progetto.

Quando è stata presa la decisione di suddividere formalmente i progetti, è emersa la domanda ovvia che avrebbe dovuto chiamare il progetto "Desktop". Poiché TrueOS era già posizionato per essere una piattaforma di distribuzione BSD, gli sviluppatori hanno concordato che il desktop avrebbe dovuto scegliere un nuovo nome. Ci sono state anche altre considerazioni, una delle quali è stata la preoccupazione che se avessimo continuato a chiamare il progetto desktop "TrueOS Desktop", avremmo impedito alle persone di considerare TrueOS come base per la loro distribuzione a causa di idee errate sul fatto che TrueOS fosse un desktop incentrato sul desktop OS. Aiuta anche a "livellare il campo di gioco" per altre distribuzioni desktop come GhostBSD in modo che TrueOS non sia visto come una singola versione desktop "benedetta".

È FOSS: quali caratteristiche aggiungerà TrueOS alla base di FreeBSD?

Project Trident: TrueOS ha già aggiunto una serie di funzionalità a FreeBSD:

  • OpenRC sostituisce rc.d per la gestione dei servizi
  • LibreSSL in base
  • Certificati NSS root pronti all'uso
  • Installazioni Scriptable (pc-sysinstall)

L'elenco completo delle modifiche può essere visualizzato nel repository TrueOS (//github.com/trueos/trueos/blob/trueos-master/README.md). Questo elenco cambia abbastanza regolarmente mentre lo stesso sviluppo di FreeBSD cambia.

È FOSS: ho capito che TrueOS avrà una nuova funzionalità che renderà molto facile la creazione di una rotazione desktop di TrueOS. Potresti spiegare questa nuova funzione?

Project Trident: Storicamente, uno dei maggiori ostacoli per la creazione di una versione desktop di FreeBSD è che le opzioni di compilazione per i pacchetti sono ottimizzate per i server piuttosto che per i desktop. Ciò significa che una distribuzione desktop non può utilizzare i pacchetti predefiniti da FreeBSD e deve creare, utilizzare e gestire un repository di pacchetti personalizzato. Mantenere un fork dell'albero dei port di FreeBSD non è un compito banale. TrueOS ha creato un framework di distribuzione completo, quindi ora tutto ciò che serve per creare una build personalizzata di FreeBSD è un singolo file manifest JSON. Ora esiste un'unica "fonte di verità" per i repository di origine e di porte che viene gestito dal team TrueOS e regolarmente taggato con indicatori di costruzione "stabili". Tutti i progetti possono utilizzare questo framework, il che rende gli aggiornamenti banali.

È FOSS: pensi che il nuovo focus di TrueOS porterà alla creazione di più BSD centrati sul desktop?

Progetto Trident: questa è la speranza. Storicamente, la creazione di un BSD centrato sul desktop ha richiesto molte conoscenze specializzate. La maggior parte delle persone non solo non ha questa conoscenza, ma molti non sanno nemmeno cosa hanno bisogno di imparare fino a quando non iniziano la risoluzione dei problemi. TrueOS sta cercando di semplificare drasticamente questo processo per consentire alla più ampia comunità Open Source di sperimentare, contribuire e godere di progetti basati su BSD.

È FOSS: cosa succederà a TrueOS Pico? Project Trident avrà supporto ARM?

Project Trident: Project Trident dipenderà da TrueOS per il supporto ARM. Gli sviluppatori hanno parlato della possibilità di supportare le architetture ARM64 e RISC-V, ma al momento non è possibile. Se più contributori Open Source vogliono aiutare a sviluppare il supporto ARM e RISC-V, il progetto TrueOS è sicuramente pronto a testare e integrare quel codice.

È FOSS: cosa significa questo cambiamento (dividendo Trus OS in Project Trident) per l'ambiente desktop Lumina?

Progetto Trident: a lungo termine, quasi nulla. Lumina è ancora l'ambiente desktop per Project Trident e continuerà a essere sviluppato e migliorato insieme a Project Trident proprio come per TrueOS. A breve termine, ritarderemo il rilascio di Lumina 2.0 e rilasceremo invece una versione aggiornata del ramo 1.x (1.5.0). Questo è semplicemente dovuto a tutti gli overhead aggiuntivi per far funzionare Project Trident. Quando le cose si sistemano in un ritmo, lo sviluppo di Lumina riprenderà ancora.

È FOSS: hai intenzione di includere qualsiasi ambiente desktop oltre a Lumina?

Project Trident: Mentre Lumina è inclusa per impostazione predefinita, tutti gli altri ambienti desktop più diffusi saranno disponibili nel repository del pacchetto esattamente come erano stati prima.

È FOSS: c'è in programma di includere Steam per aumentare la base utenti?

Project Trident: Steam non è ancora disponibile nativamente su FreeBSD, quindi non abbiamo piani per spedirlo fuori dalla scatola al momento. Nel frattempo, ti consigliamo vivamente di installare la versione Windows di Steam tramite l'utilità PlayOnBSD.

È FOSS: cosa accadrà all'AppCafe?

Project Trident: AppCafe è il nome dell'interfaccia grafica per l'utilità "pkg" integrata nel client SysAdm creato da TrueOS. Questo non è cambiato. SysAdm, il client grafico e per estensione AppCafe sono ancora disponibili per tutte le distribuzioni basate su TrueOS da utilizzare.

È FOSS: Project Trident ha qualche sponsor aziendale in fila? In caso contrario, saresti aperto ad esso o preferiresti che fosse supportato dalla community?

Project Trident: iXsystems è il primo sponsor aziendale di Project Trident e siamo sempre aperti anche ad altre sponsorizzazioni. Preferiremmo contributi individuali più piccoli dalla comunità, ma comprendiamo che le esigenze di progetti più grandi o gli obiettivi per scopi speciali sono molto più difficili da raggiungere senza consentire maggiori sponsorizzazioni aziendali. In entrambi i casi, Project Trident è sempre alla ricerca dei migliori interessi della comunità e non consente al codice intrusivo o dannoso di entrare nel progetto anche se una società o un individuo cerca di far diventare quel codice parte di un accordo di sponsorizzazione.

È FOSS: BSD sembra sempre in ritardo in termini di supporto per i nuovi dispositivi. TrueOS sarà in grado di rimediare a questo con un ciclo di rilascio più rapido?

Progetto Trident: sì! Questo è stato il motivo principale per TrueOS di iniziare a tracciare il ramo CURRENT di FreeBSD nel 2016. Ciò consente che le modifiche apportate dagli sviluppatori di FreeBSD, incluso il nuovo supporto hardware, siano disponibili molto prima di quando abbiamo seguito il ciclo di rilascio di FreeBSD.

È FOSS: hai idea di quando Project Trident avrà la sua prima versione?

Project Trident: In questo momento ci stiamo concentrando su una data di rilascio di fine agosto. Questo perché Project Trident sta "scalando le ruote" sul nuovo sistema di distribuzione TrueOS. Vogliamo assicurarci che tutto funzioni senza problemi prima del rilascio. In futuro prevediamo di avere aggiornamenti regolari dei pacchetti ogni settimana o due per i pacchetti per gli utenti finali e una nuova versione di Trident con una versione aggiornata del sistema operativo ogni 6 mesi. Questo seguirà il programma di rilascio di TrueOS con un piccolo intervallo di tempo.

Darai una prova a Project Trident quando sarà rilasciata? Chi ti piacerebbe che intervistassimo? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Se hai trovato interessante questa intervista, ti preghiamo di prendere un minuto per condividerla sui social media, Hacker News o Reddit.

Raccomandato

Come usare i file RAR in Ubuntu Linux
2019
Vedi la cronologia chat modificata di Skype in Linux
2019
No scherzo! Microsoft ha aderito alla Linux Foundation
2019