7 Cose essenziali da fare dopo l'installazione di Arch Linux

Breve: questo tutorial ti mostra alcune cose essenziali da fare dopo aver installato Arch Linux. Questo ti aiuterà a iniziare con Arch Linux in modo da poterlo esplorare ulteriormente.

Prima ti ho mostrato come installare Arch Linux. Oggi, elencherò alcune cose basilari e importanti da fare dopo aver installato Arch Linux.

A questo punto, probabilmente già sai che Arch Linux ha un'installazione minima e ti permette di costruire il tuo sistema su di esso. Dall'installazione degli ambienti desktop ai codec multimediali e alle tue applicazioni preferite, tutto deve essere fatto da te.

Questo approccio fai-da-te (fai-da-te) è ciò che molti utenti di Arch Linux preferiscono. Se vuoi che le cose finiscano subito, devi usare Manjaro Linux. Manjaro è basato su Arch meno la seccatura.

Riducendo la chat di chit, vediamo cosa fare dopo aver installato Arch Linux.

Deve fare le cose dopo aver installato Arch Linux

Mentre siamo a FOSS, ci concentriamo sull'approccio incentrato sui principianti e quindi suggeriamo un sacco di approccio basato sulla GUI, questo non sarà il caso qui.

Arch Linux è una sorta di dominio esperto e crediamo che se usi Arch, non hai paura di usare il terminale. Questo è il motivo per cui i passaggi menzionati qui sono basati sulla riga di comando.

0. Aggiorna il tuo sistema

Potresti aver già utilizzato l'ultima versione, ma è consigliabile controllare l'ultimo aggiornamento per il tuo sistema Arch:

sudo pacman -Syu 

1. Installazione di X server, Desktop Environment e Display Manager

Prima di installare un ambiente desktop (DE), è necessario installare il server X.

 sudo pacman -S xorg 

Una volta completato, utilizza uno dei comandi sotto per installare il tuo ambiente desktop preferito.

Per installare GNOME:

 sudo pacman -S gnome gnome-extra 

Per installare Cinnamon:

 sudo pacman -S cinnamon nemo-fileroller 

Per installare XFCE:

 sudo pacman -S xfce4 xfce4-goodies 

Per installare KDE:

 sudo pacman -S plasma 

Per installare MATE:

 sudo pacman -S mate mate-extra 

Avrai anche bisogno di un display manager per accedere al tuo ambiente desktop. Per semplicità, è possibile installare LXDM.

 pacman -S lxdm 

Una volta installato, è possibile abilitare l'avvio ogni volta che si riavvia il sistema.

 systemctl enable lxdm.service 

Riavvia il sistema e vedrai la schermata di login LXDM, seleziona il tuo ambiente desktop dalla lista e accedi.

Ecco come appare il mio sistema con LXDM e GNOME.

Arch Linux con GNOME e LXDM

2. Installare un kernel LTS

Perché dovresti installare il kernel LTS in Arch Linux quando dovrebbe essere all'avanguardia?

L'installazione di un kernel LTS significa che hai un kernel più stabile con un supporto migliore per l'hardware precedente. Inoltre, i kernel LTS sono supportati per almeno 2 anni con correzioni di bug e miglioramenti delle prestazioni.

Se preferisci usare il kernel Linux più recente, potresti trovare regressione e bug introdotti dagli ultimi aggiornamenti del kernel al tuo software e sistema esistente. Non è una certezza ma è sicuramente una possibilità. Ad esempio, un aggiornamento del kernel ha rotto GNOME in Linux basato su Arch qualche tempo fa.

Questo è il motivo per cui è consigliabile utilizzare un kernel LTS se si preferisce un sistema più stabile e / o uno più vecchio. Ma la decisione è tua.

Prima di installare un kernel LTS, controlla la versione del kernel Linux che stai utilizzando.

 uname -r 

Per installare il kernel LTS e le intestazioni Linux LTS, digitare il comando seguente:

 sudo pacman -S linux-lts sudo pacman install linux-lts-headers 

A questo punto, la versione LTS è quella di default.

Una volta fatto, puoi rimuovere i kernel più vecchi digitando il comando sottostante. Tuttavia, preferisco tenerlo in "caso" qualcosa che va storto, posso avviare l'altra versione del kernel Linux.

 sudo pacman -Rs linux 

3. Installazione di Yaourt

Yaourt è l'acronimo di Yet AnOther User Repository Tool che può essere utilizzato per cercare, scaricare e installare pacchetti dal repository ufficiale e da AUR.

Arch User Repository o AUR è un repository gestito dalla comunità per gli utenti di Arch e contiene le descrizioni dei pacchetti per compilare un pacchetto dal sorgente e installarlo. La maggior parte dei pacchetti che fanno il repository ufficiale iniziano prima nell'AUR. Gli utenti contribuiscono con le proprie applicazioni che vengono votate a favore o contro e una volta diventato abbastanza popolare, sono incluse nel repository ufficiale.

AUR contiene molte applicazioni utili che non si trovano nel repository principale possono essere installate da AUR con l'aiuto di Yaourt. Yaourt è simile a ciò che fa Synaptic Package Manager e può essere installato seguendo questi passaggi:

Apri il file /etc/pacman.conf e aggiungi queste righe nella parte inferiore:

 [archlinuxfr] SigLevel = Never Server = //repo.archlinux.fr/$arch 

Salva la modifica. Installa Yaourt con il comando sottostante

sudo pacman -Syu yaourt

Usa il comando seguente per sincronizzare Yaourt con AUR:

yaourt -Syy

Per installare i pacchetti AUR, puoi i seguenti comandi:

 yaourt -S package-name 

4. Installa GUI Package Manager Pamac

Il gestore di pacchetti predefinito per Arch Linux è Pacman (Gestore pacchetti) e l'utilizzo di Pacman è abbastanza semplice da installare o rimuovere un software.

Tuttavia, a volte è difficile parlare in comandi. Pamac fornisce un'opzione GUI per Pacman e funziona come Synaptic Package Manager o GNOME Software.

Pamac funge da strumento GUI per l'installazione o l'aggiornamento di pacchetti e funziona bene con Arch User Repository AUR.

Come installare Pamac

Prima di poter utilizzare Pamac, è necessario aver installato Yaourt (o Packer) per primo. Una volta fatto, digita il comando seguente nel terminale per installare Pamac.

 yaourt -S pamac-aur 

È possibile avviare la GUI cercando Aggiungi / Rimuovi software. Mostrerà diversi pacchetti che sono disponibili e installati e che sono necessari tutti gli aggiornamenti.

Pamac Package Manager

Tuttavia, per impostazione predefinita, i pacchetti AUR non sono abilitati. Per attivarlo, fai clic sulle opzioni accanto all'opzione di ricerca) e scegli Preferenze. Sotto la scheda AUR, abilita il supporto AUR.

Abilita il supporto AUR in Pamac

Installare il software tramite Pamac è più facile che cercarlo attraverso la GUI (che cerca nella community e AUR) e installarlo con un clic.

5. Installazione di codec e plugin

Ovviamente, utilizzerai il tuo sistema personale per lavori ricreativi come guardare video e ascoltare la tua canzone preferita. Ma prima, dovrai installare i codec per questi file audio e video.

Digita il comando seguente nel terminale:

 sudo pacman -S a52dec faac faad2 flac jasper lame libdca libdv libmad libmpeg2 libtheora libvorbis libxv wavpack x264 xvidcore gstreamer0.10-plugins 

Tuttavia, l'installazione di un lettore multimediale come VLC importa tutti i codec necessari e la installa.

 sudo pacman -S vlc 

Puoi aggiungere anche un lettore musicale:

 sudo pacman -S amarok 

6. Installazione del software produttivo

Per l'utilizzo quotidiano e la configurazione del sistema Arch per un utilizzo produttivo, sono necessarie alcune applicazioni di base come una suite per ufficio, un client di posta elettronica, un browser Web, ecc.

 sudo pacman -S libreoffice thunderbird firefox gedit flashplugin skype dropbox aria2 

Aria2 è un gestore di download, LibreOffice è la suite per ufficio open source più popolare, Thunderbird è un client di posta e chat multipiattaforma, Firefox è un browser open source e gratuito, Gedit è un editor, flashplugin installa flash, Skype è un popolare software di messaggistica e videochiamata e Dropbox: per archiviare il file in qualsiasi momento.

Insieme a questi, avrai bisogno di gestori di archivi

 sudo pacman -S p7zip p7zip-plugins unrar tar rsync 

Questo è ovviamente solo un suggerimento. È possibile installare le applicazioni Linux essenziali di propria scelta e le proprie esigenze.

7. Personalizzazione dell'aspetto del tuo desktop Arch Linux

Puoi personalizzare Arch Linux installando alcuni temi piatti o lo strumento di monitoraggio conky.

Installazione di temi

Alcuni dei temi più graditi sono Arc GTK, flatplat, Vertex e Numix, che possono essere installati con il comando seguente:

 yaourt -S arc-gtk-theme flatplat-theme-git vertex-themes sudo pacman -S numix-themes 

Vai a Impostazioni> Aspetto e modifica il tema predefinito da lì.

Installazione di Conky

Conky è un'applicazione di gestione del sistema gratuita che può monitorare e visualizzare l'utilizzo della memoria, le statistiche della CPU, l'archiviazione su disco, lo scambio, la temperatura della CPU e altro.

Per installare conky, utilizzare il comando seguente:

 sudo pacman -S conky 

Puoi configurare conky te stesso che avrà bisogno di scavare nel file ~ / .conkyrc o puoi scaricare il tuo preferito dal web e sostituire il file conkyrc predefinito. Esiste un tutorial dettagliato su conky e la sua configurazione sul sito Web Arch Linux.

Consiglio aggiuntivo:

In qualsiasi momento, se desideri rimuovere qualsiasi applicazione (e le sue dipendenze), puoi usare questi comandi:

 sudo pacman -R package-name 

Rimuove il pacchetto senza rimuovere le dipendenze. Se si desidera rimuovere le dipendenze ma si escludono quelle utilizzate da qualche altra applicazione, il comando di seguito aiuterà:

 sudo pacman -Rs package-name 

Parole finali

Arch Linux è una grande distribuzione se si vuole prendere il controllo di tutto, dall'impostazione del proprio ambiente desktop preferito agli strumenti che si desidera utilizzare. L'Arch Wiki è un ottimo posto per imparare queste cose e di per sé più che sufficiente.

In questo articolo, abbiamo appena elencato le cose più importanti da fare dopo aver installato Arch Linux. Il resto spetta a te esplorare.

A proposito, quali sono le cose che fai dopo aver installato Arch Linux?

Raccomandato

Come aggiornare facilmente il kernel di Linux in Ubuntu e Linux Mint
2019
12 computer a scheda singola: alternativa a Raspberry Pi
2019
Rilascio di Solus 3! Scopri le nuove funzionalità
2019